Archivi categoria : Festival

Festival BergamoTOONS, 2 sull’arte di Simpson e Allegro non troppo, Bergamo

Dal 22 al 24 Giugno 2017, Bergamo diventerà per 3 giorni la capitale mondiale del cartoon grazie al Festival BergamoTOONS: la prima edizione di una rassegna costellata di eventi, conferenze, proiezioni e mostre dedicati al cinema di animazione.
Il fil rouge della manifestazione sarà lo humourcon proiezioni di film all’insegna del buonumore: un taglio che contraddistingue tante delle opere animate di Bruno Bozzetto, il regista e cartoonist bergamasco, Presidente Onorario dell’Associazione BergamoTOONS, organizzatrice della tre giorni orobica. 
A fargli visita da Hollywood l’amico e collega David Silverman, il regista che 30 anni fa portò in TV i primi episodi de I Simpson animando i disegni del cartoonist Matt Groening

SIMPSONS:David Silverman, Federico Fiecconi, © MATT GROENING – THE SIMPSONS TM&© 2017 Twentieth Century Fox Film Corporation. All rights reserved

Il distretto dell’arte bergamasco aprirà le sue porte all’animazione: giovedì 22 giugno alle ore 17.00 alla GAMeC, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea, si inaugurerà alla presenza del regista Bruno Bozzetto la mostra di disegni originali L’Arte di Allegro non troppooltre 20 artwork originali, la maggior parte mai esposti prima e ordinati in mostra dalle curatrici Anita Bozzetto e Irene Bozzetto, conservatrici dell’archivio storico del padre Bruno. Questi fondali dipinti a mano e rodovetri (o “cels”), visitabili fino al 2 luglio, sono selezionatissimi tesori realizzati a metà anni Settanta dal team di Bruno Bozzetto per creare quello che è ritenuto il capolavoro del cineasta bergamasco:”Allegro non troppo” (1976). 

La GAMeC ospita dunque questa piccola preziosa mostra a cui seguirà la proiezione del film-documentario «Bozzetto non troppo» (2016) ma il momento clue sarà al Teatro Donizetti che vedrà di scena il magico incontro fra la musica “alta” e il grande cinema di animazione ospitando la proiezione del lungometraggio “Allegro non troppo” (1976) in versione hi-res appena restaurata. 
In Italia c’è già grande attesa anche per i momenti che in esclusiva mondiale tingeranno di “giallo Simpson” la città: la seconda giornata di BergamoTOONS, venerdì 23 giugno, sarà infatti un vero e proprio “Simpson day”: al mattino, l’Università ospiterà il dibattito Fenomeno Simpson con esperti e addetti ai lavori, con testimonianze “dal set” di Silverman e dell’animatrice bolognese Silvia Pompei, in arrivo appositamente da Hollywood; a seguire, a fine mattinata, vernissage della spettacolare esposizione inedita L’Arte dietro le quinte de I Simpsons, che rivelerà al mondo decine di artwork originali utilizzati per produrre il serial della Fox

SIMPSONS: David e Silverman e Silvia Pompei, © MATT GROENING – THE SIMPSONS TM&© 2017 Twentieth Century Fox Film Corporation. All rights reserved

La mostra, allestita nell’ex chiesa di Santa Maria Maddalena, in centro città, segnerà un affascinante e ironico incontro fra “(ex) sacro e profano”: santi e cherubini degli affreschi veglieranno fino al 15 luglio sulle dissacranti animazioni del serial Tv.
In programma anche una Maratona Simpson che riproporrà i migliori episodi della serie, scelti personalmente proprio dall’animatore David Silverman. 
Festa grande dunque per i Simpson ma anche per opere di nuovi autori, classici di grandi Maestri e per scintillanti anniversari di alcuni eroi dell’allegria animata, tra cui Daffy Duck e la vecchia gloria della Tv, il garbato eroe di cartone croato Professor Balthazar
BergamoTOONS creerà il magico connubio fra cultura, arte e cinema animato nei più prestigiosi spazi cittadini regalando al pubblico appuntamenti di grande attrattiva: mostre, incontri, proiezioni, workshop, masterclass con addetti al lavoro ma soprattutto il gran finale fissato per sabato sera 24 Giugno con il Cartoon Party.
Tutto a ingresso rigorosamente libero, in alcuni casi previa registrazione, fino a capienza della struttura.


BERGAMOTOONS è organizzato dall’omonima Associazione nata nel giugno 2016 per promuovere il cinema di animazione sul territorio. Ne sono soci fondatori  Valentina Mazzola (Presidente); Andrea Bozzetto (VicePresidente); Federico Fiecconi (Direttore Artistico); Gigi Tufano (Segretario); Oscar Mazzola (Tesoriere), con Presidente Onorario: Bruno Bozzetto 
BERGAMOTOONS  gode del patrocinio del Comune, dell’Università degli Studi di Bergamo e delle associazioni di settore Animation Italia, ASIFA Italia e Cartoon Italia. Alcuni appuntamenti del programma sono realizzati in collaborazione con Bergamoscienza, GAMeC e Accademia Carrara.
Ufficio Stampa BergamoTOONS: ufficiostampa@bergamotoons.it – Claudia Rota: cell. 348 5100463 – claudia.rota@dscpress.comFederica Crippa:  cell. 347 3741007 federica.crippa@dscpress.com

Per il programma dettagliato di eventi e proiezioni il riferimento è la pagina Facebook BergamoTOONS e il sito www.bergamotoons.itPer informazioni:  info@bergamotoons.it 

Condividi su:

Festival della Bellezza, Verona, 1/11 giugno – 29/31 agosto

I Maestri dello Spirito

Chi ha detto “di bello non ci sono che le cose inutili” conosceva il potere eccentrico del superfluo che diventa indispensabile. Quando il privilegio si fa necessità, la bellezza irrompe nel cosmo dei desideri e genera un inesorabile big bang di proporzioni quasi impercettibili. Così, irriducibili flâneur, si passeggia nelle sere estive tra giardino e teatro, arena e labirinto, sulle orme ispirate dei Maestri. I pollini dei loro pensieri fluttuano alla brezza notturna, al suono di insidiose riflessioni e sconcertanti visioni. Implacabili pensieri si attardano intorno alla Bellezza che, sottile e maestosa, palese ed enigmatica, sorride inafferrabile.


Verona: 1/11 Giugno – 30/31 Agosto
TEATRO ROMANO | ARENA | GIARDINO GIUSTI

festival_bellezza_2017

PROGRAMMA

  • 1 giugno – ore 21,30
    Teatro Romano
    Ute Lemper – Berlin days, Paris nights
    Un viaggio musicale dall’irrequieta anima berlinese in Weill, Brecht e le canzoni del Cabaret, alla suggestione poetica della chanson francese con i capolavori di Jacques Brel e Edith Piaf, fino all’approdo in Argentina con il Tango Nuevo di Piazzolla.
  • 2 giugno – ore 21,30
    Teatro Romano
    Toni Servillo – Interprete della bellezza, bellezza dell’interpretazione
    Dai classici del teatro a capolavori del cinema d’autore: l’attore si fa protagonista nel racconto dell’arte dell’interpretazione ad evocare il disincanto e la caustica ironia di suoi memorabili personaggi. È destino del grande attore prendere il volto della sua nazione dinanzi al mondo.
  • 3 giugno – ore 21,30
    Teatro Romano
    Vinicio Capossela – La forza del destino: Odissea musicale di Vinicio Capossela
    Un concerto speciale in cui Vinicio ripercorre dagli inizi il proprio itinerario artistico intrecciando la visionarietà poetica delle sue canzoni più memorabili con quella di personaggi e arie di opere verdiane.
  • 5 giugno – ore 21,30
    Teatro Romano
    Morgan – David Bowie
    L’eccentrico dandy, in un concerto espressamente creato per il Festival della Bellezza, omaggia la rockstar britannica con una selezione di riletture dei suoi classici più belli. L’enfant prodige incontra l’uomo che cadde sulla terra: identificazione musicale nell’estraneità extraterrestre.
  • 6 giugno – ore 21,30
    Teatro Romano
    Umberto Galimberti – La sapienza greca
    Alla scoperta del nostro modo di pensare, tra gli antenati che ci sono Maestri. Le grandi questioni esistenziali tra chi per primo se le pose, dall’origine del mondo al senso della vita, dal valore della bellezza alla via per la felicità.
  • 7 giugno – ore 18,30
    Giardino Giusti
    Massimo Recalcati – Lacan e il desiderio
    Dal piacere di Freud al desiderio di Lacan, i concetti che cambiano l’autocomprensione e il destino del genere umano. Origine e meta dei percorsi dell’Io negli ambivalenti rapporti con l’inconscio tra pulsioni e simboli, reale e immaginario. La poesia come trauma e direzione del linguaggio.
  • 7 giugno – ore 21,30
    Teatro Romano
    Federico Buffa – Muhammad Ali: A night in Kinshasa
    Spettacolo multimediale in prima assoluta sulle gesta di una delle grandi icone del secondo Novecento. Focus su “The rumble in the jungle”, la notte più incredibile della storia dello sport, in cui The Greatest si impone nell’immaginario di una generazione. Musiche composte ed eseguite al pianoforte da Alessandro Nidi.
  • 8 giugno – ore 18,30
    Giardino Giusti
    Gloria Campaner – I romantici Chopin e Beethoven
    L’indomito spirito creativo romantico in un concerto che ne esprime sensibilità e tonalità. I cieli tempestosi si tramutano nello splendore dell’attimo di un chiaro di luna, l’anelito all’indipendenza si specchia nello struggente e delicato ardore del sentimento.
  • 8 giugno – ore 21,30
    Teatro Romano
    Goran Bregovic – Goran Bregovic and The Wedding & Funeral Orchestra in concert
    Concerto dai ritmi travolgenti, mix scoppiettante di jazz, tango, ritmi folk slavi, polifonie sacre ortodosse e chitarra elettrica. Il grande musicista si esibisce con una formazione d’eccezione che si raddoppia con l’aggiunta di nuovi strumenti e sonorità.
  • 9 giugno – ore 21,30
    Teatro Romano
    Vittorio Sgarbi – Michelangelo
    In scena un’irrituale indagine sull’estro e l’indole del più eclettico genio artistico, nelle connessioni con gli spiriti eletti di un’epoca di insuperati prodigi. L’uomo e il divino s’incontrano tra marmi splendenti e sulla volta di un immenso granaio. Musiche composte ed eseguite dal vivo da Valentino Corvino, elaborazioni visive di Tommaso Arosio.
  • 10 giugno – ore 18,30
    Giardino Giusti
    Beppe Severgnini – Poeti e scrittori in redazione
    Montale, Flaiano, Sciascia, Buzzati, Pasolini, Calvino in versione prime firme: lo sguardo sul quotidiano di chi compone per l’eternità nella collaborazione col Corriere. Neppure il rullo compressore della cronaca insidia la poesia nella rotativa.
  • 10 giugno – ore 21,30
    Teatro Romano
    Massimo Cacciari – Il Don Giovanni di Mozart
    Contrappunto illuminista alla commedia dell’arte, rime e accordi in controcanto alla tradizione e in sintonia con Diderot. Filosofia e musica dialogano su domande poste di nascosto e spiazzanti risposte sottintese, tra eros e comicità. Interventi musicali al pianoforte di Edoardo Strabbioli.
  • 11 giugno – ore 21,30
    Teatro Romano
    Philippe Daverio – Picasso
    La massima griffe dell’arte moderna, l’artista che si fa insuperabile modello, l’onnipotenza del creatore. “Io non cerco, trovo”. L’occhio sensuale e la metabolizzazione degli stili innovano per sempre lo sguardo gettato dall’arte, nessuna visione sarà più la stessa. Al pianoforte Ilaria Loatelli.
  • 30 e 31 agosto – ore 21
    Arena di Verona
    Ennio Morricone – The 60 Years of Music World Tour
    Ultimi concerti in Arena del più celebre compositore contemporaneo, appuntamento conclusivo della sua tournée mondiale, con i grandi classici, da C’era una volta in America a Mission, fino alle musiche dell’Oscar per l’ultimo film di Tarantino. Ospite d’onore la grande cantautrice Dulce Pontes.

 

TO BEAUTY AND BEYOND
Dall’1 all’11 giugno al Teatro Romano di Verona, Alessandro Lonati, presentato da Grossetti Arte, sarà in residenza al Festival della Bellezza, proponendo due tensosculture di dimensioni scenografiche all’interno delle quali, creerà estemporaneamente una composizione rinnovata per ogni sera.


Tutti gli incontri hanno un format teatrale, con immagini, filmati e musica dal vivo.
I biglietti del festival sono disponibili in prevendita presso il Verona Box Office, i circuiti Geticket (filiali Unicredit, punti vendita e call center 848 002 008) e TicketOne, o online su www.geticket.it, www.boxofficelive.it, www.ticketone.it.
Eventuali biglietti ancora disponibili sono in vendita prima degli spettacoli.
I soci IDEM possono ritirare presso il Verona Box Office i biglietti a condizioni di favore: 8 biglietti omaggio e sconti su eventuali altri biglietti (30% per la platea numerata di Lemper, Capossela, Morgan, Buffa, Sgarbi, 50% gli altri).
L’adesione all’associazione (60€, 50 il rinnovo, 40 chi ha meno di trent’anni) è possibile presso il Verona Box Office, la Libreria Antiquaria Perini e tramite il sito www.idem-on.net.
Gli studenti dell’università di Verona, grazie alla convenzione con ESU, hanno diritto al 50% di sconto sui biglietti a parte quelli di platea numerata al Teatro Romano per i quali è previsto uno sconto del 20%; altri studenti e dipendenti di ente promotore e sponsor hanno diritto a uno sconto del 20%. I biglietti scontati sono disponibili presso il Verona Box Office e il circuito Geticket.
È possibile abbonarsi al festival presso il Verona Box Office o tramite il call center Geticket. L’abbonamento di 90€ (40 per i soci IDEM) dà diritto al posto riservato in platea in 9 eventi: 6 al Teatro Romano (Lemper, Servillo, Villaggio, Galimberti, Cacciari, Daverio) e i 3 al Giardino Giusti. Per eventuali altri biglietti sono previsti gli stessi sconti dei soci Idem.
L’abbonamento può essere prestato, non è nominale.

FestivalVerona: Via Santa Maria in Chiavica 3, Verona
http://www.festivalbellezza.it – info@festivalbellezza.it – @FestivalBellezza
Contatti e Comunicazione
Direttore artistico: Alcide Marchioro: direzione@festivalbellezza.it
Responsabile organizzativo: Alessandra Zecchini: org@festivalbellezza.it
Comunicazione: Marilisa Capuano: stampa@festivalbellezza.it
IDEM: info@idem-on.net

Teatro Romano
Arena
Il Giardino dei Giusti
Verona

Condividi su:

Inaugurato Milano Photofestival 2017

Dal 20 Aprile al 20 Giugno 2017 Milano si trasforma in una grande mostra collettiva con Photofestival, il circuito annuale dedicato alla fotografia d’autore che coinvolge tutta la Città, attraverso un percorso espositivo sempre più esteso. 
Giunto alla 12a edizione, Photofestival taglia infatti un importante traguardo, quello delle 151 mostre fotografiche diffuse in 95 spazi espositivi di Milano e dell’hinterland, consolidando così il ruolo di evento di assoluto rilievo nel panorama della proposta culturale milanese, capace di concentrare il meglio dell’offerta dedicata alla fotografia nell’arco di due mesi, coinvolgendo un pubblico sempre più ampio
Le mostre di Photofestival contribuiranno ad arricchire il programma della  prima Milano PhotoWeek (5-11 giugno 2017), la nuova iniziativa diffusa voluta dal Comune di Milano per promuovere e valorizzare la fotografia in tutte le sue espressioni e utilizzi. E in tale concomitanza il Comitato organizzatore ha voluto dedicare questa edizione proprio a Milano, con un titolo – “Realtà e futuro. Da Milano al mondo” – che intende dare risalto all’appeal di una città sempre più vitale, aperta al cambiamento, alla voglia di sperimentare e di innovare.

Photofestival dimostra come gli eventi culturali diffusi sul territorio possono essere elementi attrattivi di successo. Nel periodo positivo che sta attraversando Milano la sinergia tra economia e cultura è uno dei passaggi più importanti per consolidare il percorso di crescita della città. Photofestival rilancia anche il valore delle immagini realizzate con gli apparecchi fotografici che permettono alti livelli di creatività e migliore qualità del tempo libero. Proprio per questo siamo al fianco delle imprese del settore della fotografia per contribuire a rilanciare un comparto che più di altri ha pagato un alto prezzo alla crisi economica” – ha dichiarato Carlo Sangalli, Presidente Confcommercio e Camera di Commercio Milano.

Photofestival 2017 distribuisce le proprie 151 mostre in una rete capillare di gallerie d’arte, musei, biblioteche, spazi espositivi pubblici e privati che dal centro si allargano fino alla periferia e all’hinterland, riservando come di consueto un ruolo centrale ai “Palazzi della Fotografia”, i palazzi storici di Milano destinati a ospitare alcune mostre fotografiche: Palazzo Giureconsulti e Palazzo Turati di Camera di Commercio di Milano (dal 15 al 30 maggio), Palazzo Bovara e Palazzo Castiglioni di Confcommercio Milano (dal 5 al 14 giugno).

Le mostre che inaugurano oggi, 20 aprile:

– Appunti Post Apocalittici di Luca Centola presso Artespressione Milano
– In viaggio con Berengo Gardin di Gianni Berengo Gardin e AA.VV. presso Spazio Tadini – Casa Museo
– Myanmar (Birmania) preghiera, mitezza, tenacia di Roberto Rognoni presso Cilab Fine Art Lab
– Milano in stand by di AA.VV. presso Fondazione Corrente Onlus
– Del Sublime di Erger Esser presso Fondazione Stelline
– Istanti di Luoghi di Ferdinando Scianna presso Fondazione Forma per la Fotografia
– M’Bilico di Gian Luca Bianco presso Harlem Room
– Shaman Series di Armando Tinnirello presso Le Trottoir Alla Darsena
– Indian Frames di Gianni Olive M4A MADE4ART
– Space Girls. Space Women di Fiorella Collie e Benoit Delplanque presso Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci
– Pet Therapy di David McEnery presso Ponti x l’Arte Associazione Culturale
– 3rd District, a stereoscopic street journey – mostra fotografica di Alberto Fanelli presso spazioRAW
– La pelle si fa tela – personale di Elena Tagliapietra presso Studio Cernigliaro
– Da Sesto Fiorentino a Idomenei di Andrea Nannini, Nucleo Documentazione della Croce Viola Sesto Fiorentino presso Cascina Roma


Siamo nati nel 2007 come sezione espositiva di Photoshow, ma da quando siamo passati da iniziativa biennale a manifestazione annuale, cioè dal 2011, anche la nostra pelle è cambiata. Il nostro intento, infatti, non è solo quello di accogliere e organizzare quanto già la città offre ma soprattutto di stimolare i diversi operatori che sono diventati nostri ormai fedeli interlocutori a proporre nuove esposizioni nel periodo del festival. Siamo inoltre noi stessi a promuovere, proporre e produrre mostre dando spazio ad autori emergenti e fotografi affermati, coinvolgendo gallerie, biblioteche e spazi espositivi insoliti e affascinanti come i nostri Palazzi della Fotografia. E vorrei ricordare anche le tavole rotonde, le proiezioni, gli incontri e le letture portfolio che sono parte integrante di Photofestival esattamente come i nostri preziosi strumenti di comunicazione, il catalogo cartaceo e il sito. Pensare che siamo solo il collettore di iniziative altrui è quindi decisamente riduttivo come i numeri della nostra iniziativa stanno a dimostrare” – ha spiegato Roberto Mutti, Direttore Artistico di Photofestival.

Nel quadro dell’accresciuta capacità attrattiva di Milano dal punto di vista turistico e culturale, Photofestival 2017 si presenta con una forte caratterizzazione internazionale. Per la prima volta, infatti, sia il sempre più corposo catalogo (stampato in 12.000 copie e distribuito in tutte le sedi espositive e nei luoghi più significativi della città) sia il sito milanophotofestival.it sono in versione bilingue italiano/inglese.

Per Giovanni Augusti, Presidente AIF: “Con questa nuova edizione internazionale che fa registrare il record di espansione nella città, proseguiamo nel nostro intento di diffondere la passione per la fotografia, primario linguaggio di comunicazione contemporaneo oltre che importante strumento di memoria. Il ricco programma di quest’anno è stato fortemente voluto dalle singole Aziende associate all’AIF e reso possibile anche grazie al supporto di quegli sponsor che ci affiancano nel promuovere la cultura delle immagini. Con Photofestival e con WIDE PHOTO FEST 17, il nuovo evento del mondo Imaging in programma a Milano in Piazza Gae Aulenti dal 9 all’11 Giugno, AIF desidera fare vivere la fotografia in tutti i suoi aspetti al pubblico più ampio. 

“Gruppo Cimbali, main sponsor di Photofestival, ha fra i suoi asset di comunicazione corporate e dei propri brand LaCimbali e Faema, MUMAC, Museo della Macchina per caffè. Il museo in quanto parte della direzione marketing e comunicazione – ha detto Barbara Foglia, Responsabile delle Attività Museali di MUMAC – lo scorso anno ha lavorato a un progetto di cultura fotografica per raccontare il posizionamento del marchio Faema in Italia e nel mondo che oggi ci consente di essere presenti nel circuito di Photofestival, uno degli appuntamenti culturali della città di Milano, con la mostra “Express Your Art/Giulio Di Meo”, curata dalla rivista di cultura fotografica EyesOpen!

Il programma di Photofestival 2017, che include un calendario di incontri con autoripresentazione di libri, letture portfoli e proiezioni, è disponibile sul sito milanophotofestival.it.

Promosso da AIF – Associazione Italiana Foto & Digital Imaging, Photofestival 2017 è realizzato in collaborazione con Camera di Commercio di Milano, Confcommercio Milano, AFIP/CNA, patrocinato da Comune di Milano e Regione Lombardia, e supportato dalle singole Aziende AIF e dagli sponsor Gruppo Cimbali, leader mondiale nella progettazione e produzione di macchine professionali per caffè, e ASUS, uno dei principali brand di tecnologia al mondo.

PHOTOFESTIVAL 2017
20 Aprile/20 Giugno 2017 (12ª edizione)
Un evento AIF – Associazione Italiana Foto & Digital Imaging

Direzione artistica: Roberto Mutti
Comitato organizzatore: Giovanni Augusti, Dario Bossi, Cristina Comelli, Pierluigi Mutti
In collaborazione con: Confcommercio Milano, Camera di Commercio di Milano, AFIP/CNA
Con il Patrocinio di: Comune di Milano, Regione Lombardia
Main Sponsor: Gruppo Cimbali
Sponsor: ASUS 
Media Partner: aifotoweb.it
www.milanophotofestival.it
www.facebook.com/photofestivalmilano
@milanophotofestival
Segreteria organizzativa: segreteria@milanophotofestival.it
Ufficio stampa:  Up2C PR & Communication Agency
Tel. +39 342 1486517 | press@milanophotofestival.it

Condividi su:

Man Ray, Studio Marconi ’65, Milano

“Invitai la modella a fermarsi accanto alla scultura di Brancusi, che emanava bagliori di luce dorata che si fondevano con il colore del vestito. Quella doveva essere la fotografia: una combinazione di arte e moda.” “Tutti i sensi sono concentrati nel capo: gli occhi, le orecchie, il naso, le labbra, la lingua e la pelle…
Per saperne di più

The Big Draw Festival Internazionale in varie città

Oltre 5.000 persone per l'avvio di The Big Draw a Milano che ora prosegue fino al 10 ottobre in giro per l'Italia. "Un successo importante l'avvio del primo The Big Draw italiano che con Fabriano abbiamo fortemente voluto in sinergia con la Onlus inglese che da oltre quindici anni realizza la manifestazione. Dallo spazio di Milano…
Per saperne di più