SiteLock

Archivi categoria : Fiere

Milano Scultura, Fabbrica del Vapore, Milano, 17/19 novembre 2017

Terzo appuntamento con MILANO SCULTURA, la prima fiera d’arte in Italia (a ingresso libero) che indaga in maniera esclusiva il linguaggio delle arti plastiche, declinate secondo linguaggi che spaziano da tecniche e materiali più tradizionali – marmo, ceramiche e porcellane, fusioni in bronzo e altri metalli – fino alle installazioni multimediali, ai ready-made, alle evoluzioni della public art.
L’Ex Locale Cisterne della Fabbrica del Vapore  accoglie dal 17 al 19 novembre 2017, gli espositori, suddivisi tra gallerie, laboratori creativi, accademie e singoli artisti, questi ultimi raccolti nella sezione diffusa Proposte Milano Scultura.
Segno di continuità con le precedenti edizioni è lo staff organizzativo composto da Ilaria Centola e Valerio Dehò , già direttore di Kunst Meran/o Arte, nel ruolo di curatore.
Milano Scultura - afferma Dehò - rinnova il suo appuntamento e vuole consolidarsi nel panorama nazionale per la sua peculiarità”.
MILANO SCULTURA arricchisce la propria offerta al pubblico con diversi progetti speciali che contribuiscono a dare conto delle nuove tendenze nazionali e internazionali nel campo delle arti plastiche.
Tra questi, si segnala quello realizzato da Flavio Pellegrini in collaborazione con il CERN (Conseil européen pour la recherche nucléaire), dal titolo Nero, che proporrà una serie di sculture da parete nelle quali il colore nero, per le sue caratteristiche fisiche, assorbe tutta la luce visibile e restituisce una percezione priva di ogni sensazione cromatica. La collettiva Milano Scultura, curata da Valerio Dehò, è una vetrina per scultori emergenti o ancora, la sezione Limited dedicata a opere di grandi dimensioni.
Anche per il 2017, MILANO SCULTURA ripropone la collaborazione con l’Accademia di Brera per una serie di iniziative che coinvolgerà gli allievi e i professori.
Tra queste, La materia della scultura è un evento col quale vuole evidenziare come gli studenti di Brera entrino in contatto, nel loro percorso didattico, con diversi materiali, dai più classici ai meno convenzionali, e ne apprendano morfologie e tecniche. Quest’anno è stato scelto il marmo che tra le mani di questi giovani artisti si rinnova e si ripropone con diversi spunti interessanti.
Questa fiera, che è l'unica dedicata alla scultura in Italia, vorremmo che nella prossima edizione fosse sostenuta con forza da quegli scultori italiani che godono già di un successo internazionale e da galleristi e sponsor di peso, per sostenere la scultura italiana e i giovani che vi si avvicinano, come quelli dell'Accademia di Brera.

 

Gallerie

Milano Scultura presenta

Limited

Eventi Speciali

MILANO SCULTURA
17-19 novembre 2017
Orari: venerdì 18-22, sabato 12-20, domenica 12-20
Ingresso: libero
Informazioni: info@stepartfair.com | www.stepartfair.com
Ufficio StampaCLP Relazioni Pubbliche - Anna Defrancesco - tel. 02.36755700 - anna.defrancesco@clponline.it - www.clponline.it
Ufficio Stampa Comune di MilanoElena Conenna - elenamaria.conenna@comune.milano.it

Fabbrica del Vapore
Ex Locale Cisterne e Spazio Messina Due
Via Procaccini 4
Milano

Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:

GRANDART. Modern & Contemporary Fine Art Fair, The Mall, Milano, dal 9 al 12 novembre 2017

Venerdì 10 novembre 2017, a The Mall, nel quartiere di Porta Nuova a Milano, si è aperta la prima edizione di GRANDART. Modern & Contemporary Fine Art Fair.
Grande è stato il successo della serata inaugurale che ha visto un folto pubblico affollare, fino a tarda sera, gli stand delle 52 gallerie italiane e internazionali che, fino a domenica 12 novembre, propongono le opere di grandi protagonisti del panorama classico-moderno, tra i quali spiccano vere e proprie riscoperte, cui si accompagna un panel di nomi dell’arte contemporanea e di giovani emergenti.


GRANDART
presenta anche un interessante programma culturale che si apre  venerdì 10 novembre, alle ore 17.00 con il primo appuntamento che vede Cesare Biasini Selvaggi, direttore editoriale Exibart, presentare 222 artisti emergenti su cui investire 2018 (edizioni Exibart), la pubblicazione nasce con l'obiettivo di offrire una panoramica sui giovani artisti che operano in Italia.
Le conferenze editoriali proseguono anche sabato 11 novembre alle ore 17.00 con “famolo strano…” tecnica e talento nell’Arte Contemporanea, un dialogo tra Alessandra Redaelli e Bianca Cerrina Feroni sul libro Keep Calm e impara a capire l’arte (Newton Compton Editori), introdotto da Angelo Crespi, direttore artistico GRANDART, e domenica 12 novembre, alle ore 17.00, con Elena Pontiggia e Martina Mazzotta che conversano di Arturo Martini. La vita in figure (Johan & Levi Edizioni).


GRANDART
, promossa da Ente Fiera Promoberg e da Media Consulter, in collaborazione con ANGAMC (l’Associazione Nazionale Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea), s’inserisce nel panorama fieristico milanese come una vera novità.
GRANDART si presenta come una fiera dell’arte moderna e contemporanea innovativa, che si muove in quel perimetro della pittura, della scultura e delle arti applicate che mantiene uno stretto legame con le tecniche artistiche, con la poetica dei materiali e con la storia dell’arte.
GRANDART accoglierà un nucleo di gallerie italiane e internazionali, selezionate da un comitato scientifico, composto da Bianca Cerrina Feroni, giornalista e critico, Martina Mazzotta, curatrice, Angelo Crespi, giornalista e critico, Stefano Zuffi, storico dell’arte, scelte basandosi su criteri in cui i valori del “saper fare” e la tensione verso soluzioni chiamino in causa la categoria di bellezza, da rintracciare nel presente.
A una serie di protagonisti del panorama classico-moderno, tra i quali spiccano vere e proprie riscoperte, si accompagnerà un panel di nomi dell’arte contemporanea e di giovani emergenti.
Come afferma Angelo Crespi, “GRANDART vuole essere una fiera che omaggia la tradizione pittorica italiana in una città, Milano, che ha visto nascere e affermarsi alcuni importantissimi movimenti artistici, come lo Spazialismo di Lucio Fontana, l’arte cinetica, l’arte nucleare, il Realismo esistenziale e altri ancora, ma anche vent’anni di distanza da quell’Officina milanese che aveva nella figurazione la sua cifra espressiva più caratteristica”.


"Sono sempre più convinto che solo un sano e giusto equilibrio tra l'esecuzione tecnica e l'idea formi la vera opera d'Arte. E' inutile dire il contrario… la linea, la fusione, il mistero dell'impasto, il chiaroscuro ecco quello che fa parlare le cose nel quadro.
Ecco l’idea eterna. Il soggetto viene poi."

Umberto Boccioni

GRANDART. MODERN & CONTEMPORARY FINE ART FAIR
Dal 9 al 12 novembre 2017
Inaugurazione su invito: giovedì 9 novembre ore 18.00 - 21.00
Orari: 11 – 20
Biglietti: intero €. 10; Gratuito per i bambini sino ai 12 anni di età
Info: www.grandart.it
Segreteria Organizzativa: Sergio Radici - 347.2556084 - 035.4592597 - sradici@alice.it
Comitato PromotoreEnte Fiera Promoberg - Media Consulter
Ufficio stampaCLP Relazioni Pubbliche - Marco Olianas - tel. 02 36 755 700 - marco.olianas@clponline.it - Anna Defrancesco - anna.defrancesco@clponline.it - Paola Varano - paola.varano@clponline.it - www.clponline.it

The Mall
Porta Nuova
Piazza Lina Bo Bardi 1

20124 Milano
Tel. + 39 344 0370064

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:

GRANDART. Modern & Contemporary Fine Art Fair, The Mall, Milano, dal 9/11/2017




Presentata nella Sala Lab de La Triennale di Milano la prima edizione di GRANDART. MODERN & CONTEMPORARY FINE ART FAIR, da Angelo CRESPI - Direttore artistico GRANDART, Sergio RADICI - Coordinatore GRANDART, Luigi TRIGONA - Segretario Generale Promoberg Fiera Bergamo e Stefano ZUFFI - Storico dell’arte

"Sono sempre più convinto che solo un sano e giusto equilibrio tra l'esecuzione tecnica e l'idea formi la vera opera d'Arte. E' inutile dire il contrario… la linea, la fusione, il mistero dell'impasto, il chiaroscuro ecco quello che fa parlare le cose nel quadro.
Ecco l’idea eterna. Il soggetto viene poi."
Umberto Boccioni


Dal 9 al 12 novembre 2017, The Mall, nel quartiere di Porta Nuova a Milano, ospita la prima edizione di GRANDART. Modern & Contemporary Fine Art Fair.

GRANDART, promossa da Ente Fiera Promoberg e da Media Consulter, in collaborazione con ANGAMC (l’Associazione Nazionale Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea), s’inserisce nel panorama fieristico milanese come una vera novità.
GRANDART si presenta come una fiera dell’arte moderna e contemporanea innovativa, che si muove in quel perimetro della pittura, della scultura e delle arti applicate che mantiene uno stretto legame con le tecniche artistiche, con la poetica dei materiali e con la storia dell’arte.
GRANDART accoglierà un nucleo di gallerie italiane e internazionali, selezionate da un comitato scientifico, composto da Bianca Cerrina Feroni, giornalista e critico, Martina Mazzotta, curatrice, Angelo Crespi, giornalista e critico, Stefano Zuffi, storico dell’arte, scelte basandosi su criteri in cui i valori del “saper fare” e la tensione verso soluzioni chiamino in causa la categoria di bellezza, da rintracciare nel presente.
A una serie di protagonisti del panorama classico-moderno, tra i quali spiccano vere e proprie riscoperte, si accompagnerà un panel di nomi dell’arte contemporanea e di giovani emergenti.
Come afferma Angelo Crespi, “GRANDART vuole essere una fiera che omaggia la tradizione pittorica italiana in una città, Milano, che ha visto nascere e affermarsi alcuni importantissimi movimenti artistici, come lo Spazialismo di Lucio Fontana, l’arte cinetica, l’arte nucleare, il Realismo esistenziale e altri ancora, ma anche vent’anni di distanza da quell’Officina milanese che aveva nella figurazione la sua cifra espressiva più caratteristica”.

GRANDART. MODERN & CONTEMPORARY FINE ART FAIR
Dal 9 al 12 novembre 2017
Inaugurazione su invito: giovedì 9 novembre ore 18.00 - 21.00
Orari: 11 – 20
Biglietti: intero €. 10; Gratuito per i bambini sino ai 12 anni di età
Info: www.grandart.it
Segreteria Organizzativa: Sergio Radici - 347.2556084 - 035.4592597 - sradici@alice.it
Comitato PromotoreEnte Fiera Promoberg - Media Consulter
Ufficio stampaCLP Relazioni Pubbliche - Marco Olianas - tel. 02 36 755 700 - marco.olianas@clponline.it - Anna Defrancesco - anna.defrancesco@clponline.it - Paola Varano - paola.varano@clponline.it - www.clponline.it

The Mall
Porta Nuova
Piazza Lina Bo Bardi 1

20124 Milano
Tel. + 39 344 0370064

Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:

ARTISSIMA 24, Edizione 2017, 3-4-5/11/2017, Oval, Lingotto Fiere, Torino

Artissima 2017 verrà inaugurata giovedì 2 novembre, accogliendo il pubblico da venerdì 3 a domenica 5 novembre all’OVAL di Torino. La ventiquattresima edizione della fiera si svolgerà per la prima volta sotto la guida di Ilaria Bonacossa, nominata direttrice a dicembre 2016.Artissima si conferma un appuntamento unico nel panorama culturale europeo, capace di attrarre gallerie, artisti, collezionisti e professionisti del settore da tutto il mondo.

Ilaria Bonacossa© Silvia Pastore

 

NOVITÀ DELL’EDIZIONE 2017 
Disegni: la nuova sezione di Artissima, curata da Luís Silva e João Mourão. Oltre a valorizzare una pratica artistica in grado di catturare l’immediatezza processuale e di pensiero del gesto creativo, Disegni nasce per sostenere la nascita di un nuovo collezionismo.
Un rinnovato team di curatori delle sezioni curate, attraverso il coinvolgimento di personalità italiane e internazionali attive in prima persona nelle trasformazioni del mondo dell’arte contemporanea.
 Il Deposito d’Arte Italiana Presente: il nuovo progetto espositivo e culturale di Artissima, curato da Ilaria Bonacossa e Vittoria Martini, dedicato all’arte italiana dal 1994 a oggi. Il Deposito ospiterà importanti prestiti dalle istituzioni piemontesi e opere provenienti dalle gallerie presenti in fiera.
“PIPER. Learning at the discotheque”: il nuovo programma di incontri a cura di the classroom pensato per raccontare l’arte contemporanea in maniera non convenzionale in uno spazio ispirato alla storica discoteca Piper di Torino.
Tre nuovi Premi da assegnare ad artisti e gallerie presenti in fiera: L’OGR Award è il nuovo premio della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT finalizzato all’acquisizione di un’opera che si aggiunge alla propria Collezione, e destinata alle neonate OGR – Officine Grandi Riparazioni di Torino. Refresh Premio Irinox, promosso da Irinox e dedicato nel 2017 alla nuova sezione Disegni, celebra l’artista che “reinventa conservando”, esalta ovvero in chiave contemporanea l’immediatezza espressiva del disegno. Il Campari Art Prize, in collaborazione con Gruppo Campari, premierà un artista under 35 anni che incentri la sua ricerca sul potere evocativo del racconto nelle sue molteplici declinazioni.
La piattaforma digitale: Artissima trasforma il suo catalogo in una piattaforma digitale in costante aggiornamento per offrire alle gallerie una vetrina non solo fisica ma virtuale in cui caricare in autonomia i propri contenuti per entrare in contatto con un pubblico più vasto di appassionati.
Il progetto di allestimento: lo studio Vudafieri Saverino Partners di Milano firma il nuovo allestimento per valorizzare gli spazi del padiglione e i diversi progetti della fiera.
La #SocialRoom: uno spazio di #ArtissimaLive in cui il pubblico digitale della fiera potrà ricaricare i propri dispositivi e non solo, trovando un ambiente ricco di stimoli, suggestioni e ispirazioni digitali.
La nuova immagine coordinata: il progetto grafico scelto per rappresentare l’identità della fiera, a cura di Studio Sonnoli, racconta lo spirito trasformativo dell’arte contemporanea che Artissima da sempre promuove.
Nuova attenzione al food e alla ricerca enogastronomica: il vigore e l’inventiva della Chef stellata Mariangela Susigan, del Gardenia di Caluso, accoglieranno gli ospiti nel ristorante sulla balconata della Vip Lounge per offrire loro un’esperienza intensa e fantasiosa, mentre il bistrot sarà a cura di Piaceri d’Italia, realtà gastronomica attenta alla qualità e all’autenticità, grazie alla vicinanza con i presidi Slow Food.
Artissima: lo storico circolo torinese Società Canottieri Esperia organizzerà “After Artissima”, una lounge “chill, drink and dance” da giovedì 2 a sabato 4 novembre dalle 22.30 alle 03.00 (l'ingresso sarà consentito agli ospiti muniti di badge espositore, vip, press).
Artissima quest’anno collabora con lo stilista austriaco Arthur Arbesser (Vienna, 1982) che vestirà Ilaria Bonacossa durante la fiera (arthurarbesser.com).


Il programma per la ventiquattresima edizione di Artissima 2017
Oval, Lingotto Fiere Torino

2 novembre 2017 | Presentazione alla stampa, preview, vernissage
3-4-5 novembre 2017 | Apertura al pubblico

Tra gli appuntamenti di grande successo per il pubblico di Artissima tornano per l’edizione 2017 i Walkie Talkies by Lauretana, conversazioni informali che attraversano liberamente gli spazi della fiera, e i Lancia Ypsilon St’Art Tour, programma di visite guidate attraverso gli stand e le sezioni speciali promosso da Lancia.

WALKIE TALKIES BY LAURETANA
I Walkie Talkies sono dialoghi brevi, quasi degli intermezzi tra coppie di curatori e collezionisti: un’opportunità di conoscere e discutere il meglio di Artissima. Guide d'eccezione accompagnano i visitatori in esplorazioni mirate tra gli stand delle gallerie alla scoperta di opere, artisti o linguaggi specifici.
La natura itinerante di questo particolare programma di talk permette ai curatori di sviluppare percorsi originali intorno alle opere, portando la conversazione fisicamente tra gli stand di Artissima dove nascono nuovi punti di vista e nuove chiavi di lettura della fiera e dall’arte contemporanea.
Il programma è curato da Abaseh Mirvali e si compone di 13 visite, ciascuna della durata di circa 30 minuti, da venerdì 3 a domenica 5 novembre, e vedrà l’alternarsi di 26 guide tra curatori e collezionisti internazionali.
Il pubblico potrà prenotarsi in anticipo scrivendo a segreteria@artissima.it o direttamente in fiera presso lo stand Walkie Talkies by Lauretana, sino ad esaurimento posti.


CALENDARIO WALKIE TALKIES

VENERDI 3 NOVEMBRE
14:30 Barbara Casavecchia (critico d’arte e curatrice indipendente) & Mirko Rizzi (direttore artistico Mersèlleria, Milano, New York)
15:30 Barry e Debra Campbell (collezionisti) & Pedro Gadanho (direttore MAAT – Museo di Arte, Architettura e Tecnologia / Fondazione EDP, Lisbona)
16:30 Rose Lejeune (curatrice e ricercatrice) & Kristin Rey (collezionista)
17:00 Giulia Tosetti (responsabile progetti, Tosetti Value per l’Arte) & Francesco Zanot (curatore CAMERA – Centro Italiano per la fotografia, Torino)
17:30 Eva e Manfred Frey (collezionisti) & Eva Wittocx (curatrice e critico d'arte)

SABATO 4 NOVEMBRE
14:30 Charles Asprey (editore e collezionista) & Sam Thorne (direttore Notthingham Contemporary)
15:30 Adam Budak (capo curatore National Gallery, Praga) & Tracy O’Brien (curatrice proyectosLA, Los Angeles)
16:30 Myriam Ben Salah (curatrice, scrittrice ed editor in chief Kaleidoscope Magazine) & Paola Clerico (art producer e collezionista)
17:30 Yvonne e David Fleck (collezionisti) & Abaseh Mirvali (curatore indipendente di arte e architettura, project producer)
18:30 Antonio Dalle Nogare (collezionista) & Andrea Viliani (direttore Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee / MADRE, Napoli)

DOMENICA 5 NOVEMBRE
14:30 Pierre Bal-Blanc (curatore indipendente) & Andrea Fustinoni (collezionista)
15:30 Lorenzo Fusi (curatore e direttore artistico del PIAC Principato di Monaco e visiting academic curator della Illingworth Kerr Gallery) & Ruben Levi (collezionista)
16:30 Frederik Frede e Dalad Kambuho (collezionista) & Kate Sutton (scrittrice)
17:30 Aram Moshayedi (scrittore e curatore dell'Hammer Museum, Los Angeles) & Eliza Osborne (direttore esecutivo Centre Pompidou Foundation, New York e Los Angeles)


YPSILON ST’ART TOUR BY LANCIA
Ypsilon St’Art Tour è il programma di visite guidate promosso da Lancia Ypsilon. L’edizione 2017 presenterà sei nuovi percorsi tematici volti ad “inquadrare il contemporaneo”, fotografando la natura dinamica della fiera. Anche quest’anno è confermata la guida di giovani professionisti nella mediazione culturale grazie alla partecipazione di Arteco, associazione attiva nel campo della ricerca artistica e della formazione al contemporaneo. Le visite saranno sei al giorno a partire dal venerdì̀, aperte al pubblico generico con un limite di 15 persone per ciascuna visita previa iscrizione sul sito di Artissima.
Il titolo “Inquadrare il contemporaneo” richiama la volontà di Lancia Ypsilon di avvalersi della fotografia, come tema e come mezzo, nella comunicazione del brand con l’obiettivo di rafforzare il legame tra arte e attualità, “cogliere le emozioni in movimento” e farne tesoro per raccontare al mondo la contemporaneità dell’arte e del nostro vissuto quotidiano.

CALENDARIO YPSILON ST’ART PERCORSI IN FIERA
Le visite guidate, della durata di un’ora, partono dallo Stand Lancia Ypsilon allo stesso orario ogni giorno di apertura al pubblico della fiera (venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 novembre).
Il pubblico potrà prenotarsi in anticipo e sino a esaurimento posti sulla piattaforma http://www.lancia.it/news/lancia-artissima-2017

13:00 FIERA IN TEMPO REALEl’attualità dell’arte
La fiera d’arte come strumento di aggiornamento costante sulle ultime novità nel panorama dell’arte contemporanea e testimonianza del delicato equilibrio tra ricerca artistica, sperimentazione e richieste del mercato.
14:00 L’ARTE ITALIANAuna storia di continue rinascite
Un percorso attraverso l’arte italiana recente dalla riscoperta di figure storiche ai giovani talenti, passando attraverso la ricerca degli anni ‘80 e ’90, rileggendo il passato recente con gli occhi del presente.
15:00 RI-SCATTIdisegno e fotografia nel contemporaneo
Il disegno e la fotografia da ancelle delle arti a interesse specifico del collezionismo contemporaneo, in bilico fra, più o meno nuovi, criteri di assegnazione del valore e superamento dei propri modelli.
16:00 PHOTO CREDITSl’ambigua questione dell’autorialità  
L’arte dopo Duchamp: un percorso attraverso le pratiche appropriazioniste dell’arte contemporanea dall’object trouvé all’immagine ritrovata e sul cambiamento del processo artistico dal quale nasce l’opera d’arte.
17:00 THE PICTURE IS THE MESSAGE: dalla performance al video passando per la fotografia
I linguaggi artistici del Novecento: video, performance e fotografia, media che diventano opere d’arte dal carattere ambiguo e dal passato recente.
18:00 AUTORITRATTOuna fiera allo specchio
La storia della fiera raccontata attraverso le figure dei suoi protagonisti (collezionisti, artisti, critici, curatori, galleristi e direttori museali): dalla nascita alle novità degli ultimi anni alla luce del rapporto con il territorio e il "sistema Torino”.

 
Artissima, Internazionale d’arte contemporanea 2016 © Perottino-Alfero-Tardito/ Artissima 2016
 

NUMERI di ARTISSIMA 2017
206
 gallerie da 31 paesi 
62% di espositori stranieri 
20.000 mq di esposizione 
Più di 700 artisti presentati
Più di 2.000 opere in mostra 
Oltre 46 curatori e direttori di museo nelle giurie e iniziative speciali
Oltre 40.000 € di premi per artisti e gallerie
400.000 € di acquisizioni istituzionali (2016) 
50.000 visitatori (2016)    

Artissima è un marchio di Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino e Città di Torino; per incarico dei tre Enti, afferisce alla Fondazione Torino Musei. La ventiquattresima edizione di Artissima viene realizzata attraverso il sostegno dei tre Enti proprietari del marchio, congiuntamente a Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, Compagnia di San Paolo e Camera di commercio di Torino. L’organizzazione di Artissima è curata da Artissima srl, società costituita nel 2008 per gestire i rapporti artistici e commerciali della fiera. L’immagine e il progetto grafico di Artissima sono a cura dello Studio Sonnoli.

PARTNERS & FRIENDS
Main Partner: UniCredit
Partner: Art Defender, Edit, Gruppo Campari, illycaffè, Irinox, K-Way, Lancia, Lauretana, Montblanc, Nino Franco Prosecco, QC Termetorino, Fondazione Sardi per l’Arte, Torino Outlet Village, Tosetti Value
In-kind partner: Artek, Cappellini, Carioca, Cassina, Dedar, Driade, Edra, F/ART, Gebrüder Thonet Vienna, GL Events Italia - Lingotto Fiere, Golran, Gufram, Guido Gobino, Lago Design, Magis, Marrone, Metalsistem, Moroso, Nemo Lighting, Pastiglie Leone, Torino Airport | Sagat, Trenitalia, Vitra
Official Carrier: Arterìa
Official Insurance: Art Defender Insurance
Media Partner: La Stampa, Artsy
Media Coverage: Sky Arte HD
Contatti per la Stampa: PCM Studio - press@paolamanfredi.com - t. 02 36769480 - Paola C. Manfredi: paola.manfredi@paolamanfredi.com - m. +39 335 5455539; Federica Farc: federica@paolamanfredi.com - m. +39 342 0515787; Clara Cervia: clara@paolamanfredi.com - m. +39 393 4695107

ARTISSIMA 2017 Internazionale d’Arte Contemporanea
3-4-5 novembre 2017
OVAL – Lingotto Fiere
T +39 011 19744106 - www.artissima.it - info@artissima.itFacebook: Artissima Fair - Twitter: @ArtissimaFair - Instagram: ARTISSIMAFAIR - Pinterest: Artissima - Youtube: Artissima Fair

Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:

Artissima 2017, 3-4-5 novembre 2017, Oval, Lingotto Fiere Torino

Artissima 2017 verrà inaugurata giovedì 2 novembre, accogliendo il pubblico da venerdì 3 a domenica 5 novembre all’OVAL di Torino. La ventiquattresima edizione della fiera si svolgerà per la prima volta sotto la guida di Ilaria Bonacossa, nominata direttrice a dicembre 2016.Artissima si conferma un appuntamento unico nel panorama culturale europeo, capace di attrarre gallerie, artisti, collezionisti e professionisti del settore da tutto il mondo.

Riconosciuta a livello internazionale per la sua attenzione alle pratiche sperimentali e per la capacità di innovarsi a ogni edizione, nel 2017 la fiera introduce una serie di novità che investono trasversalmente il suo programma e la sua struttura.

 Le innovazioni dell’edizione 2017 sottolineano la vocazione della fiera alla scoperta e alla valorizzazione di talenti, riconfermandone il ruolo di autorevole laboratorio di ricerca per il futuro dell’arte.

 Artissima si arricchisce della nuova sezione Disegni tra le sezioni curate che si aggiunge alle storiche sezioni Present Future, nata nel 2001 e dedicata ai talenti emergenti, e Back to the Future, inaugurata nel 2010 e dedicata ai grandi pionieri dell’arte contemporanea, due format che si sono affermati come must nel panorama fieristico internazionale.

 Artissima 2017 rivolge una particolare attenzione alla crescita di un collezionismo giovane, al rafforzamento della rete di collezionisti internazionali ospiti a Torino e al sostegno attivo all’arte italiana, valorizzando le migliori risorse creative del territorio per individuare gli artisti italiani del futuro.

 In occasione del cinquantenario della nascita dell’Arte Povera, la ventiquattresima edizione rinsalda anche il legame della fiera con la città che la ospita, attraverso il recupero e la valorizzazione delle fondamenta culturali che, in quegli anni, resero Torino la capitale italiana dell’arte contemporanea.

 La vitalità di Artissima e la sua forza innovatrice si riverbera su tutta la città, attraverso collaborazioni con le numerose istituzioni museali e con i progetti culturali del territorio.

 La fiera è da sempre considerata un evento fondamentale per Torino grazie alla capacità di attrarre pubblici ampi e internazionali e di attivare processi economici, culturali e di accoglienza incisivi. In occasione dell’edizione 2017, l’indotto cittadino e regionale verrà analizzato attraverso un’indagine puntuale che la Camera di commercio di Torino, confermando il suo interesse per la fiera, ha commissionato al Dipartimento di Management dell’Università di Torino. I risultati verranno presentati nel 2018.

 Ancora una volta Artissima si conferma un progetto unico, in grado di sostenere la ricerca curatoriale con un approccio dinamico in continua evoluzione.

La fiera è gestita da Artissima srl, società che afferisce alla Fondazione Torino Musei. 


NOVITÀ DELL’EDIZIONE 2017 

Disegni: la nuova sezione di Artissima, curata da Luís Silva e João Mourão. Oltre a valorizzare una pratica artistica in grado di catturare l’immediatezza processuale e di pensiero del gesto creativo, Disegni nasce per sostenere la nascita di un nuovo collezionismo.

 Un rinnovato team di curatori delle sezioni curate, attraverso il coinvolgimento di personalità italiane e internazionali attive in prima persona nelle trasformazioni del mondo dell’arte contemporanea.

 Il Deposito d’Arte Italiana Presente: il nuovo progetto espositivo e culturale di Artissima, curato da Ilaria Bonacossa e Vittoria Martini, dedicato all’arte italiana dal 1994 a oggi. Il Deposito ospiterà importanti prestiti dalle istituzioni piemontesi e opere provenienti dalle gallerie presenti in fiera.

 “PIPER. Learning at the discotheque”: il nuovo programma di incontri a cura di the classroom pensato per raccontare l’arte contemporanea in maniera non convenzionale in uno spazio ispirato alla storica discoteca Piper di Torino.

Tre nuovi Premi da assegnare ad artisti e gallerie presenti in fiera: L’OGR Award è il nuovo premio della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT finalizzato all’acquisizione di un’opera che si aggiunge alla propria Collezione, e destinata alle neonate OGR – Officine Grandi Riparazioni di Torino. Refresh Premio Irinox, promosso da Irinox e dedicato nel 2017 alla nuova sezione Disegni, celebra l’artista che “reinventa conservando”, esalta ovvero in chiave contemporanea l’immediatezza espressiva del disegno. Il Campari Art Prize, in collaborazione con Gruppo Campari, premierà un artista under 35 anni che incentri la sua ricerca sul potere evocativo del racconto nelle sue molteplici declinazioni.

 La piattaforma digitale: Artissima trasforma il suo catalogo in una piattaforma digitale in costante aggiornamento per offrire alle gallerie una vetrina non solo fisica ma virtuale in cui caricare in autonomia i propri contenuti per entrare in contatto con un pubblico più vasto di appassionati.

 Il progetto di allestimento: lo studio Vudafieri Saverino Partners di Milano firma il nuovo allestimento per valorizzare gli spazi del padiglione e i diversi progetti della fiera.

 La #SocialRoom: uno spazio di #ArtissimaLive in cui il pubblico digitale della fiera potrà ricaricare i propri dispositivi e non solo, trovando un ambiente ricco di stimoli, suggestioni e ispirazioni digitali.

 La nuova immagine coordinata: il progetto grafico scelto per rappresentare l’identità della fiera, a cura di Studio Sonnoli, racconta lo spirito trasformativo dell’arte contemporanea che Artissima da sempre promuove.

 Nuova attenzione al food e alla ricerca enogastronomica: il vigore e l’inventiva della Chef stellata Mariangela Susigan, del Gardenia di Caluso, accoglieranno gli ospiti nel ristorante sulla balconata della Vip Lounge per offrire loro un’esperienza intensa e fantasiosa, mentre il bistrot sarà a cura di Piaceri d’Italia, realtà gastronomica attenta alla qualità e all’autenticità, grazie alla vicinanza con i presidi Slow Food.

 

 Artissima: lo storico circolo torinese Società Canottieri Esperia organizzerà “After Artissima”, una lounge “chill, drink and dance” da giovedì 2 a sabato 4 novembre dalle 22.30 alle 03.00 (l'ingresso sarà consentito agli ospiti muniti di badge espositore, vip, press).
Artissima quest’anno collabora con lo stilista austriaco Arthur Arbesser (Vienna, 1982) che vestirà Ilaria Bonacossa durante la fiera (arthurarbesser.com).

Ilaria Bonacossa© Silvia Pastore

Nelle parole di Ilaria Bonacossa “Il 2017 segna una ricorrenza importante, non solo per Torino, ma per tutto il mondo dell’arte: 50 anni dalla prima mostra dell’Arte Povera (1967), la più rivoluzionaria, emozionante e poetica avanguardia artistica del dopoguerra che sancì la vocazione contemporanea di questa città. Per celebrare oggi quell’energia creativa, Artissima richiama negli spazi dell’Oval due esperienze sorprendenti, ma ancora poco conosciute, di quegli anni: il Piper Club di Torino (1966–69), e il Deposito dell’Arte Presente (1967–68). La storia della discoteca Piper, culla di una fervente subcultura, viene rievocata dal progetto PIPER. Learning at the discotheque, in cui un palinsesto di lezioni-conferenze si trasforma in scuola non convenzionale. La rivoluzionaria esperienza del Deposito, uno spazio industriale aperto per presentare fuori dagli spazi “borghesi” le opere della nascente Arte Povera, è invece ispirazione per il progetto Deposito d’Arte Italiana Presente in cui un magazzino si trasforma in spazio espositivo per presentare una selezione di opere create tra il 1994 e il 2017 da artisti italiani di diverse generazioni.

 
Dirigere Artissima è, per una curatrice, l’occasione non solo per riscoprire il passato ma per spiare il futuro dell’arte e metterne in discussione lo status quo. Le fiere d’arte contemporanea si distinguono per la dimensione non gerarchica della loro offerta in cui la molteplicità delle ricerche artistiche ridefinisce il sistema globale dell’arte contemporanea. La fiera si sviluppa orizzontalmente come un rizoma, affiancando in una struttura diffusa e reticolare, acentrica, le opere di settecento artisti presentati da più di duecento gallerie. Come il rizoma è un anti-albero, un’anti-radice, così la fiera è un’anti-struttura capace nella sua molteplicità di aprire spiragli sulle trasformazioni future della società contemporanea. Se l’arte da sola non può cambiare il mondo, ci auspichiamo che l’incontro con opere sorprendenti ed emozionanti possa cambiare il modo in cui ciascuno guarda la realtà”.
 
 
NUMERI
206
 gallerie da 31 paesi 
62% di espositori stranieri 
20.000 mq di esposizione 
Più di 700 artisti presentati
Più di 2.000 opere in mostra 
Oltre 46 curatori e direttori di museo nelle giurie e iniziative speciali
Oltre 40.000 € di premi per artisti e gallerie
400.000 € di acquisizioni istituzionali (2016) 
50.000 visitatori (2016)    
 
 
LE SEZIONI 
 
Le sezioni di Artissima sono sette.
 
Quattro sono selezionate dal comitato delle gallerie della fiera:
  • Main Section, raccoglie le gallerie più rappresentative del panorama artistico mondiale. Quest’anno ne sono state selezionate 95 di cui 46 straniere.
  • New Entries, sezione riservata alle gallerie emergenti sulla scena internazionale, quest’anno avrà 13 gallerie di cui 8 straniere.
  • Dialogue, novità dell’edizione 2016, è una sezione dedicata a progetti specifici in cui le opere di uno, due o tre artisti vengono messe in stretta relazione tra loro, con 33 gallerie di cui 26 straniere.
  • Editions & Publishing, inaugurata nel 2012, ospita edizioni, stampe e multipli di artisti contemporanei di 10 gallerie e librerie 
 
Comitato Main Section, New Entries, Dialogue, Editions & Publishing
Isabella Bortolozzi, galleria Isabella Bortolozzi, Berlin
Paola Capata, galleria Monitor, Roma
Guido Costa, galleria Guido Costa Projects, Torino
Martin McGeown, galleria Cabinet, London
Gregor Podnar, galleria Gregor Podnar, Berlin
Jocelyn Wolff, galleria Jocelyn Wolff, Paris
 
 
Tre sono sezioni curate da board di curatori e direttori internazionali:
  • Present Future
  • Back to the Future
  • Disegni 
 
PRESENT FUTURE 
 
Present Future è la sezione di Artissima dedicata ai talenti emergenti. Per l’edizione 2017 il nuovo board di giovani curatori internazionali è coordinato da Cloé Perrone. Gli artisti sono presentati dalle loro gallerie di riferimento attraverso una selezione studiata ad hoc dal team di curatori. Le opere degli artisti invitati includono proposte inedite realizzate per la fiera e progetti alla loro prima esposizione nel contesto europeo e italiano. Nel 2017 Present Future propone i progetti di 20 artisti presentati da 23 gallerie (17 straniere e 6italiane).
 
Il Premio illy Present Future, sostenuto da illycaffè dal 2001, sarà assegnato all’artista la cui ricerca sarà considerata la più innovativa da una giuria internazionale. Dal 2012, il Premio, in collaborazione con il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, offre al vincitore l’eccezionale opportunità di una mostra negli spazi del Museo.
 
Grazie alla visione contemporanea di illycaffè e all’attiva partnership con il Castello di Rivoli, il Premio illy Present Future offre un contributo importante all’affermazione degli artisti emergenti e conferma il ruolo innovatore di Artissima.
 
Nel 2016 il premio è stato assegnato all’artista americana Cécile B. Evans (Cleveland, 1983) con l’opera What the heart wants (2016). Una sua personale sarà presentata presso il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea in concomitanza con Artissima 2017 (Inaugurazione venerdì 3 novembre alle ore 11:00).
 
Comitato Present Future
Cloé Perrone (coordinatrice), curatrice indipendente, Roma, New York 
Samuel Gross, curatore capo Istituto Svizzero di Roma
João Laia, curatore indipendente e scrittore, Lisbon
Charlotte Laubard, storica d’arte e curatrice indipendente, Geneva
 
Giuria Premio illy Present Future
Mary Ceruti, direttore esecutivo e curatrice, Sculpture Center, New York
Carolyn Christov-Bakargiev, direttrice, Castello di Rivoli Museo d'Arte Contemporanea e GAM, Torino
Luigi Fassi, curatore arti visive, Steirischer Herbst festival, Graz
I vincitori delle ultime edizioni:
2016: Cécile B. Evans, Galerie Barbara Seiler, Zurich
2015: Alina Chaiderov, Galleria Antoine Levi, Paris
2014: Rachel Rose, Galleria High Art, Paris
2013: Caroline Achaintre, Galleria Arcade, London e Fatma Bucak, Galleria Alberto Peola, Torino
2012: Vanessa Safavi, Galleria Chert, Berlin; Santo Tolone, galleria Limoncello, London e Naufus Ramírez-Figueroa, galleria Proyectos Ultravioleta, Guatemala City
 
Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea
illy Present Future 2016 Prize Exhibition
Piazzale Mafalda di Savoia, Rivoli, Torino 
Mostra Personale di Cécile B. Evans 
 
 
BACK TO THE FUTURE 
 
Back to the Future è la sezione speciale di Artissima dedicata alla riscoperta, attraverso mostre personali, di pionieri dell’arte contemporanea. L’edizione 2017 si concentrerà sulla riscoperta di talenti dell’arte contemporanea attivi negli anni ’80 ed è curata da un board coordinato da Anna Daneri.
 
La sezione, giunta alla sua ottava edizione, mira a riportare al centro della storia dell’arte internazionale artisti che hanno avuto un ruolo fondamentale nella trasformazione dei linguaggi formali e il cui lavoro ha influenzato le pratiche contemporanee. Per il grande pubblico, Back to the Future offre un’opportunità unica di scoprire importanti opere degli anni ’80 e valutarne l’impatto sulle sperimentazioni attuali. Nel 2017 partecipano a Back to the Future 27 artisti, presentati da 29 gallerie (12 italiane, 17 straniere).
 
Durante Artissima, una giuria internazionale assegnerà alla galleria con il progetto più interessante in termini di rilevanza storica e di presentazione il Premio Sardi per l’Arte Back to the Future, nato dalla partnership con la Fondazione Sardi per l’Arte.
 
Comitato Back to the Future
Anna Daneri (coordinatrice), curatrice indipendente, Genova e fondatore di Peep-Hole, Milano
Zasha Colah, curatrice indipendente, Mumbai e curatrice Pune Biennale 2017
Dora García, artista e professoressa Oslo National Academy of Arts, Oslo e HEAD, Geneva
Chus Martinez, curatrice, direttrice FHNW Art Institute, Basilea e membro dell’advisory board del Castello di Rivoli, Torino
 
Giuria Premio Sardi per l’Arte Back to the Future
Eva Fabbris, curatrice e storica dell’arte, curatrice Fondazione Prada, Milano
Francesco Manacorda, direttore, V-A-C Foundation, Moscow
Andrea Viliani, direttore, MADRE, Napoli
Lisa Parola, curatrice, Fondazione Sardi per l’Arte, Torino
 
I vincitori delle ultime edizioni:
2016: Galerie in situ - Fabienne Leclerc, Paris, che ha presentato i lavori dell’artista Lars Fredrikson.
2015: Gallerie Ellen De Bruijne, Amsterdam e Dan Gunn, Berlin, che hanno presentato i lavori dell’artista Michael Smith.
2014: Galleria François Ghebaly, Los Angeles, che ha presentato i lavori dell’artista Channa Horwitz.
 
DISEGNI
 
Con Artissima 2017 nasce la nuova sezione Disegni, dedicata alle peculiarità di questa forma espressiva classica ma ancora attuale. La sezione intende valorizzare una pratica artistica in grado di catturare l’immediatezza processuale e di pensiero del gesto creativo, vivendo in uno spazio sospeso tra idea e opera finita. Disegni nasce per sostenere la nascita di un nuovo collezionismo.
 
Disegni per la sua prima edizione presenta i lavori di 26 artisti, rappresentati da 26 gallerie (10 italiane, 16 straniere) e è curata da Luís Silva e João Mourão direttori della Kunsthalle Lissabon, Lisbona.
 
A Disegni è dedicata la prima edizione del Premio Refresh promosso da Irinox, leader nella produzione di abbattitori di temperatura. Dall’incontro tra un’azienda che da sempre si caratterizza per la capacità di specializzarsi, innovare e anticipare il mercato e l’identità di Artissima, è nata una collaborazione triennale che si concretizza al suo esordio con un premio d’arte. Refresh Premio Irinox intende celebrare l’artista che attraverso il disegno “reinventa conservando”, riesce ovvero ad esaltare in chiave contemporanea l’immediatezza espressiva di un mezzo che da sempre rappresenta la via più semplice alla trasformazione del pensiero in forma visiva.
 
Comitato Disegni
Luís Silva e João Mourão, direttori della Kunsthalle Lissabon, Lisbon
 
Giuria Refresh Premio Irinnox
Claire Gilman, curatrice, The Drawing Center, New York 
Katharine Stout, vice direttrice, ICA, London 
Irina Zucca Alessandrelli, curatrice, Collezione Ramo, Milano
 
 
 
Artissima, Internazionale d’arte contemporanea2016 © Perottino-Alfero-Tardito/ Artissima 2016
 
 
 
TUTTI I PREMI DI ARTISSIMA
 
Artissima organizza in collaborazione con sponsor e istituzioni 6 premi per artisti e gallerie, assegnati da giurie internazionali: oltre al Premio illy Present Future, al Premio Sardi per l’Arte Back to the Future, al nuovo Refresh Premio Irinox e allo storico Premio Fondazione Ettore Fico, la fiera si arricchisce dei nuovi OGR Award e del Campari Art Prize.
 
L’OGR Award è il nuovo premio della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT finalizzato all’acquisizione di un’opera che si aggiunge alla propria Collezione e che verrà destinata alle nuove OGR – Officine Grandi Riparazioni di Torino, centro di arti visive e performative e unico esempio in Europa di riconversione industriale finalizzato a far convivere la ricerca artistica, in tutte le sue declinazioni, e la ricerca in ambito tecnologico, unendo le idee e i valori della creatività con gli strumenti e i linguaggi delle nuove tecnologie digitali.
 
Giuria OGR Award
Fawz Kabra, curatrice indipendente e scrittrice, New York
Abaseh Mirvali, curatrice indipendente di arte contemporanea e architettura, progettista, Mexico City, Berlin
Nicola Ricciardi, direttore artistico, OGR – Officine Grandi Riparazioni, Torino
 
 
Il Campari Art Prize, alla sua prima edizione, segna l’inizio di una partnership triennale tra Artissima e Gruppo Campari.
Nel 2017 il premio sarà assegnato ad un artista under 35 tra quelli presentati nelle diverse sezioni della Fiera, che incentri la sua ricerca sul potere evocativo del racconto nelle sue molteplici declinazioni e sulla dimensione comunicativa dell’opera.
Il premio conferma la storica apertura del brand a nuovi e inediti linguaggi e la fusione tra uno spirito imprenditoriale d’avanguardia e la ricerca artistica più sperimentale.
          
Giuria Campari Art Prize
Adam Budak, direttore collezioni e mostre, National Gallery,   Prague 
Francesco Stocchi, curatore arte moderna e contemporanea, Museum Boijmans Van Beuningen, Rotterdam 
Carina Plath, vice direttrice, Sprengel Museum Hannover 
 
 
Refresh Premio Irinox, dedicato alla neonata sezione Disegni, il nuovo premio promosso da Irinox celebra l’artista che attraverso il disegno “reinventa conservando”, riesce ovvero ad esaltare in chiave contemporanea l’immediatezza espressiva di un mezzo che da sempre rappresenta la via più semplice alla trasformazione del pensiero in forma visiva.
 
Giuria Refresh Premio Irinox
Claire Gilman, curatrice, The Drawing Center, New York
Katharine Stout, vice direttrice, ICA, Londra
Irina Zucca Alessandrelli, curatrice, Collezione Ramo, Milano
            
 
Il Premio Fondazione Ettore Fico è finalizzato alla valorizzazione e promozione di un giovane artista. Oltre al premio, la Fondazione porterà avanti il suo importante programma di acquisizioni di opere ad Artissima per arricchire la collezione del MEF – Museo Ettore Fico di Torino.
 
Giuria Premio Ettore Fico
Renato Alpegiani, collezionista, consigliere, Fondazione Ettore Fico, Torino
Andrea Busto, direttore, MEF – Museo Ettore Fico, Torino
Simone Menegoi, curatore indipendente, Verona e Milano
Letizia Ragaglia, direttrice, Museion, Bolzano
 
 
Il Premio illy Present Future, sostenuto da illycaffè dal 2001, è assegnato all’artista la cui ricerca sarà considerata la più innovativa. Dal 2012, il Premio, in collaborazione con il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, offre al vincitore l’eccezionale opportunità di una mostra negli spazi del Museo.
            
Giuria Premio illy Present Future
Mary Ceruti, direttore esecutivo e curatrice, Sculpture Center, New York 
Carolyn Christov-Bakargiev, direttrice, Castello di Rivoli Museo d'Arte Contemporanea e GAM, Torino
Luigi Fassi, curatore arti visive, Steirischer Herbst festival, Graz
 
 
Il Premio Sardi per l’Arte Back to the Future, nato dalla partnership con la Fondazione Sardi per l’Arte, premia la galleria con il progetto più interessante in termini di rilevanza storica e di presentazione dello stand nella sezione Back to the Future.
 
Giuria Premio Sardi per l’Arte Back to the Future
Eva Fabbris, curatrice e storica dell’arte, curatrice Fondazione Prada, Milano
Francesco Manacorda, direttore, V-A-C Foundation, Moscow
Andrea Viliani, direttore, MADRE, Napoli
Lisa Parola, curatrice, Fondazione Sardi per l’Arte, Torino 
 
 
 
I PROGETTI SPECIALI
 
 
DEPOSITO D’ARTE ITALIANA PRESENTE
 
Curato da Ilaria Bonacossa e Vittoria Martini, il Deposito d’Arte Italiana Presente è il nuovo progetto espositivo e culturale di Artissima dedicato all’arte italiana. Il Deposito ospiterà prestigiosi prestiti dalle istituzioni piemontesi e opere provenienti delle gallerie presenti in fiera, riconoscendo loro il ruolo di spicco che hanno avuto e hanno nella produzione della storia dell’arte contemporanea nel nostro paese.
Per questo nuovo progetto, Artissima si è ispirata ad una delle esperienze espositive più innovative della Torino degli anni Sessanta, quando Torino era una delle capitali internazionali della ricerca artistica: il Deposito d’Arte Presente (1967–68). Luogo di produzione ed esposizione di opere di artisti emergenti voluto da Gian Enzo Sperone il Deposito era, nelle parole dello storico Robert Lumley, “una raccolta estemporanea, non permanente… uno spazio per il presente, per un tipo di arte connessa all’ hic et nunc e spogliata di qualsiasi sacralità”.
Con il Deposito d’Arte Italiana Presente, Artissima riprende quel format, traslandolo all’oggi e utilizzandolo come cornice concettuale per un progetto che ne assorbe la modalità operativa. Il Deposito non è una mostra, ma uno spazio dinamico di esposizione e di approfondimento dal quale iniziare una narrazione dell’arte italiana degli ultimi venti anni per fotografarla oggi immaginando gli sviluppi futuri. Il Deposito vuole essere luogo di aggiornamento e informazione per curatori, collezionisti e appassionati.
 
Con il sostegno di Camera di commercio di Torino
 
 
THECLASSROOM@ARTISSIMA
 
PIPER. Learning at the discotheque è il titolo del programma di talk di Artissima a cura di the classroom, un centro di arte e formazione diretto da Paola Nicolin che reinventa le relazioni tra pratiche educative ed espositive. Il progetto sviluppa i suoi contenuti dalla riflessione sul Piper di Torino, la discoteca progettata da Pietro Derossi con Guido Ceretti, attiva dal 1966 al 1969. Trasformando le temperature popolari della “sala da ballo” in un centro culturale autogestito, il Piper rimane un modello internazionale di spazio non istituzionale per l'arte contemporanea.
 
Al Piper di Torino molte personalità eclettiche e creative tra cui Michelangelo Pistoletto, Alighiero Boetti, Piero Gilardi, Mario e Marisa Merz, Gianni Piacentino, Carlo Colnaghi, Carlo Quartucci, Patty Pravo, Living Theater, Carmelo Bene, Massimo Pellegrini, Pietro Gallina, si incontravano e lavoravano attraversando discipline, identità, codici, linguaggi e comportamenti. Di questo luogo si ripropone una ricostruzione evocativa, una aula-discoteca realizzata in collaborazione con il collettivo artistico Superbudda.
 
Il programma si apre con un corso tenuto dall’artista Seb Patane e prosegue con lezioni e testimonianze votate alla produzione artistica contemporanea.
 
Con il sostegno di Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT
 
 
 
ARTISSIMA GOES DIGITAL 
 
Catalogo digitale e Agenda
Importanti novità in campo digitale caratterizzeranno l’edizione 2017 della fiera: il catalogo da cartaceo diventa virtuale, con lancio della piattaforma www.artissima.art in cui i visitatori potranno esplorare gallerie, artisti e opere in modo interattivo, salvando i propri contenuti preferiti. Un’anteprima dei profili delle gallerie partecipanti sarà online a partire dal 7 settembre, mentre dal 16 ottobre ogni visitatore potrà scoprire la versione completa della piattaforma, con artisti e opere, per preparare al meglio la propria visita in fiera. All’ingresso dell'OVAL poi apposite postazioni consentiranno di sfogliare il catalogo online su iPad, per ricercare informazioni last-minute.
 
Per rendere l’esperienza fiera il più completa possibile, Artissima affiancherà al catalogo digitale un’agenda online che permetterà di fruire degli eventi calendarizzati in modo rapido e immediato. Interagendo con la wishlist, l’agenda consentirà ai visitatori registrati di salvare nella propria area personale gli eventi preferiti: talk, visite guidate e incontri al meeting point, ma anche gli eventi in città organizzati dai partner della fiera.
 
Con il sostegno di Compagnia di San Paolo
 
#ArtissimaLive
Nel 2017 la fiera ripropone #ArtissimaLive, una redazione dal vivo composta da riviste on-line, blogger, siti web di settore che collaborano alla creazione di contenuti prodotti in fiera. Il progetto è coordinato da Elena Bordignon, fondatrice di ATP Diary.
Partecipano con ATP Diary:
- Art Dependence, Antwerp
- Aujourd’hui Magazine, Lisbon
- Fruit of the forest, Miami / Milano
- Kabul Magazine, Milano
- The Exhibitionist, New York
 
#SocialRoom
Accanto all’area dedicata ai blogger e in continuità con essa, Artissima introduce per la prima volta nel 2017 anche la #SocialRoom, uno spazio fisico in cui il pubblico digitale della fiera potrà ricaricare i propri dispositivi e, trovando un ambiente ricco di stimoli, suggestioni e ispirazioni digitali, diventare protagonista dei canali social della fiera.
 
 
 
ALTRE INIZIATIVE IN FIERA
 
Walkie Talkies by Lauretana
Tra gli appuntamenti di grande successo per il pubblico di Artissima tornano i Walkie Talkies, conversazioni informali che attraversano liberamente gli spazi della fiera. 
Coppie di guide d'eccezione accompagnano i visitatori in esplorazioni mirate tra gli stand delle gallerie alla scoperta di opere, artisti o linguaggi specifici. I Walkie Talkies sono dialoghi brevi, quasi degli intermezzi tra coppie di curatori e collezionisti: un’opportunità di conoscere e discutere il meglio di Artissima.
Il programma, coordinato da Abaseh Mirvali, sarà presto disponibile.   
 
Ypsilon St’Art Tour by Lancia
Inaugurata nell’edizione 2015, Ypsilon St’Art Tour, è un programma di visite guidate attraverso gli stand e le sezioni speciali promosso da Lancia Ypsilon e pensato per offrire approfondimenti e nuove chiavi di lettura al pubblico che si avvicina al mondo dell'arte contemporanea. L’edizione 2017 presenterà sei nuovi percorsi tematici volti ad “inquadrare il contemporaneo” fotografando la natura dinamica della fiera. Anche quest’anno è confermata la guida di giovani professionisti nella mediazione culturale grazie alla partecipazione di Arteco, associazione attiva nel campo della ricerca artistica e della formazione al contemporaneo. Le visite saranno sei al giorno a partire dal venerdì̀ e aperte al pubblico generico con un limite di 15 persone per ciascuna visita.
L’iscrizione agli Ypsilon St’Art Tour sarà attiva sul sito di Artissima a partire da metà ottobre. Le visite avranno inizio presso lo stand Lancia Ypsilon dove i partecipanti avranno modo di interagire tra loro in uno spazio attivo e trasformabile.
 
Meeting Point by La Stampa 
Un’area speciale della Fiera riservata alla presentazione di progetti, ricerche ed eventi o a conversazioni e dibattiti su alcune tematiche fondamentali della contemporaneità, promossi e curati da musei, istituzioni e realtà dell’arte: un’occasione unica di incontro e confronto con alcuni dei protagonisti della scena artistica contemporanea.
 
UniCredit Art Advisory  
UniCredit presenta per il terzo anno consecutivo il servizio di Art Advisory, una consulenza gratuita e indipendente, rivolta a chi già colleziona ma soprattutto a chi, affascinato dall’arte, non sempre si sa orientare in fiera e sceglie di farsi accompagnare anche negli aspetti legali, fiscali e assicurativi del collezionismo. Consulenti esperti saranno disponibili su appuntamento nello speciale spazio UniCredit in fiera.   
 
 
 
EVENTI DEI PARTNER
 
EDIT
→Aldo Mondino. Food for thought
a cura dell’Archivio Aldo Mondino
Edit Kitchens
Via Cigna 104/a, Torino
dal 31 ottobre al 7 novembre
su appuntamento
 
 
FONDAZIONE SARDI PER L’ARTE
→Fatma Bucak. Remains of what has not been said
Biblioteca Arturo Graf, Rettorato dell’Università degli Studi di Torino
via Po 19, Torino
2–3 novembre, 7–11 novembre, 9.00–19.00;
4 novembre, 9.00–20.00;
5 novembre, 12.00–24.00;
6 novembre, 12.00–20.00
 
 
TOSETTI VALUE
 Walter Niedermayr. Iran: Antica Persia e industrializzazione 
Corso Marconi 10, Torino
da novembre a febbraio
su appuntamento
 
 
PARTNER 
Main Partner UniCredit 
Partner Art Defender, Edit, Gruppo Campari, illycaffè, Irinox, K-Way, Lancia, Lauretana, Montblanc, Nino Franco Prosecco, Fondazione Sardi per l’Arte, Torino Outlet Village, Tosetti Value 
In-kind partner Artek, Cappellini, Carioca, Cassina, Dedar, Driade, Edra, F/ART, Gebrüder Thonet Vienna, GL Events Italia - Lingotto Fiere, Golran, Guido Gobino, Lago Design, Magis, Metalsistem, Moroso, Nemo Lighting, Pastiglie Leone, Torino Airport | Sagat, Trenitalia, Vitra
Official Carrier Arterìa
Official Insurance Art Defender Insurance 
Media Partner La Stampa, Artsy 

Media Coverage Sky Arte HD

 
 
 
GALLERIE
 
Main Section
401CONTEMPORARY, Berlin; AB/ANBAR, Tehran; LUIS ADELANTADO, Valencia, Mexico City; ADN, Barcelona; SABRINA AMRANI, Madrid; APALAZZO, Brescia; ARTERICAMBI, Verona; ALFONSO ARTIACO, Napoli; ENRICO ASTUNI, Bologna; PIERO ATCHUGARRY, Pueblo Garzón; AURAL, Alicante; BALICE HERTLING, Paris; :BARIL, Cluj-Napoca; BENDANA | PINEL, Paris; ISABELLA BORTOLOZZI, Berlin; THOMAS BRAMBILLA, Bergamo; BRAVERMAN, Tel Aviv; CABINET, London; CARDELLI & FONTANA, Sarzana, S. Stefano di Magra; GALLERIA DEL CEMBALO, Roma; CHARIM, Vienna; CHERTLÜDDE, Berlin; ANTONIO COLOMBO, Milano; CONTINUA, San Gimignano, Beijing, Les Moulins, Havana; RAFFAELLA CORTESE, Milano; GUIDO COSTA PROJECTS, Torino; RICCARDO CRESPI, Milano; CURRO, Guadalajara; MONICA DE CARDENAS, Milano, Zouz, Lugano; DE' FOSCHERARI, Bologna; UMBERTO DI MARINO, Napoli; ERMES-ERMES, Vienna; RENATA FABBRI, Milano; FRITTELLI, Firenze; FUORICAMPO, Siena; CHRISTOPHE GAILLARD, Paris; HÄUSLER, Zurich, Munich, Lustenau; ANTONIA JANNONE, Milano; GEORG KARGL, Vienna; KOW, Berlin; LAVERONICA, Modica; LOOM, Milano; LUCE, Torino; MADRAGOA, Lisbon; MAGAZZINO, Roma; NORMA MANGIONE, Torino; PRIMO MARELLA, Milano; MARSO, Mexico City; MASSIMODELUCA, Mestre-Venezia; MAZZOLENI, Torino, London; MAZZOLI, Berlin; GRETA MEERT, Brussels; FRANCESCA MININI, Milano; MASSIMO MININI, Brescia; VICTORIA MIRO, London, Venezia; MONITOR, Roma, Lisbon; FRANCO NOERO, Torino; LORCAN O'NEILL, Roma; OSART, Milano; OTTO, Bologna; P420, Bologna; PACI, Brescia, Porto Cervo; PAPILLON, Paris; ALBERTO PEOLA, Torino; RAFAEL PÉREZ HERNANDO, Madrid; GIORGIO PERSANO, Torino; PHOTO&CONTEMPORARY, Torino; PODBIELSKI, Berlin; GREGOR PODNAR, Berlin; PROFILE, Warsaw; PROGETTOARTE ELM, Milano; PROMETEOGALLERY, Milano, Lucca; PROYECTOS MONCLOVA, Mexico City; REPETTO, London; RIBOT, Milano; MICHELA RIZZO, Venezia; RODEO, London; ROSSI & ROSSI, London, Hong Kong; LIA RUMMA, Milano, Napoli; RICHARD SALTOUN, London; ROSA SANTOS, Valencia; SMAC, Cape Town, Johannesburg, Stellenbosch; SOMMER, Tel Aviv; SPAZIOA, Pistoia; SPROVIERI, London; TAIK PERSONS, Berlin, Helsinki; TEGA, Milano; TUCCI RUSSO, Torre Pellice; UNTILTHEN, Rosny-sous-Bois; UNTTLD, Vienna; VARTAI, Vilnius; VISTAMARE, Pescara; HUBERT WINTER, Vienna; JOCELYN WOLFF, Paris; ZAK | BRANICKA, Berlin

 

 
Dialogue
SAMY ABRAHAM, Paris; AIKE DELLARCO, Shanghai; ANNEX14, Zurich; ROLANDO ANSELMI, Berlin, Roma; THOMAS BERNARD - CORTEX ATHLETICO, Paris; JACOB BJØRN, Aarhus; BOCCANERA, Trento; BWA WARSZAWA, Warsaw; CAR DRDE, Bologna; CARBON 12, Dubai; COLLICALIGREGGI, Catania; COPPERFIELD, London; EX ELETTROFONICA, Roma; FOLD, London; MARIANE IBRAHIM, Seattle; IRAGUI, Moscow; JOSH LILLEY, London; EVA MEYER, Paris; ANI MOLNÁR, Budapest; OPERATIVA, Roma; ALBERTA PANE, Paris, Venezia; PM8, Vigo; ANCA POTERASU, Bucharest; PSM, Berlin; REVOLVER, Lima; RIZZUTOGALLERY, Palermo; SERVANDO, Havana; STEINEK, Vienna; THE ROOSTER, Vilnius; RITA URSO, Milano; VITRINE,London, Basel; WALDEN, Buenos Aires; WORKPLACE, Gateshead

 

 
New Entries
A-LOUNGE(A-L), Seoul; ACAPPELLA, Napoli; ART+TEXT BUDAPEST, Budapest; BAD REPUTATION, Los Angeles; CLIMA, Milano; ESPACIO EL DORADO, Bogotà; FRANCISCO FINO, Lisbon; KASIA MICHALSKI, Warsaw; PLACENTIA ARTE, Piacenza; ROEHRS & BOETSCH, Zurich; EDUARDO SECCI, Firenze; VIASATERNA, Milano; MAXIMILLIAN WILLIAM, London
 
 
Present Future
SALVATORE ARANCIOFEDERICA SCHIAVO, Milano, Roma; OMAR BADANIEL TEMPLON, Paris, Bruxelles; BERTILLE BAKTHE GALLERY APART, Roma + XIPPAS, Paris, Geneva, Montevideo, Punta del Este; TODD BIENVENUSEBASTIEN BERTRAND, Geneva; TINA BRAEGGERWEISS FALK, Basel; VON CALHAU!PEDRO ALFACINHA, Lisbon; COCO CRAMPTONBELMACZ, London; DAVID DOUARDCHANTAL CROUSEL, Paris; ELIZA DOUGLASAIR DE PARIS, Paris; GENUARDI/RUTAFRANCESCO PANTALEONE, Palermo, Milano; PAKUI HARDWAREEXILE, Berlin; INVERNOMUTOPINKSUMMER, Genova; NICOLÁS LAMASSABOT, Cluj-Napoca; MIRIAM LAURA LEONARDIMARIA BERNHEIM, Zurich; NIKLAS LICHTIEMANUEL LAYR, Vienna, Roma; CAROLINE MESQUITACARLIER | GEBAUER, Berlin + T293, Roma; CATHERINE PARSONAGEHOUSE OF EGORN, Berlin; JOANNA PIOTROWSKAMADRAGOA, Lisbon; MARTA RINIKER-RADICHFRANCESCA PIA, Zurich; CALLY SPOONERGB AGENCY, Paris + ZERO..., Milano
 
 
Back to the Future
SANTI ALLERUZZOSPAZIOA, Pistoia; RASHEED ARAEENROSSI & ROSSI, London, Hong Kong; LUCIANO BARTOLINISTUDIO DABBENI, Lugano; MARION BARUCHANNE-SARAH BÉNICHOU, Paris + LAURENCE BERNARD, Geneva; JUDY BLUM REDDYTWELVE GATES ART, Philadelphia; ANNA VALERIA BORSARISTUDIO G7, Bologna; PHILIP CORNERUNIMEDIAMODERN, Genova; JAQUELINE DE JONGDÜRST BRITT & MAYHEW, Den Haag; AMALIA DEL PONTEGALLERIA MILANO, Milano; NATHALIE DU PASQUIERAPALAZZO, Brescia; JEAN DUPUYLOEVENBRUCK, Paris; MARIANNE EIGENHEERVON BARTHA, Basel, S-chanf; JORGE FERRÉSENDA, Barcelona; ESTHER FERRERÀNGELS BARCELONA, Barcelona; VERA ISLER-LEINERBALZER PROJECTS, Basel; VIVIENNE KOORLANDRICHARD SALTOUN, London; CORRADO LEVIRIBOT, Milano; SERGIO LOMBARDO1/9UNOSUNOVE, Roma; ELISA MONTESSORIMONITOR, Roma, Lisbon; BEVERLY PEPPERKAYNE GRIFFIN CORCORAN, Los Angeles; NICOLA PONZIORICCARDO COSTANTINI, Torino; MARILENA PREDA-SÂNCEASTWARDS PROSPECTUS, Bucharest; ÀNGELS RIBÉANA MAS PROJECTS, Barcelona, San Juan; DIET SAYLER418 CONTEMPORARY, Bucharest; JOACHIM SCHMIDP420, Bologna; ROBERTO TURNBULLTIRO AL BLANCO, Guadalajara; JAN VERCRUYSSETUCCI RUSSO, Torre Pellice + VISTAMARE, Pescara
 
 
Disegni
CHARLES AVERY + CLAUDIA WIESERSTUDIO SALES DI NORBERTO RUGGERI, Roma; VANESSA BEECROFTLIA RUMMA, Milano, Napoli; ULLA VON BRANDENBURGPRODUZENTENGALERIE HAMBURG, Hamburg; GUGLIELMO CASTELLIFRANCESCA ANTONINI, Roma; MARIANA CASTILLO DEBALLPINKSUMMER, Genova; CÉLINE CONDORELLIVERA CORTÊS, Lisbon; TOMASO DE LUCAMONITOR, Roma, Lisbon; PATRIZIO DI MASSIMOT293, Roma; MARK DIONIN SITU - FABIENNE LECLERC, Paris; JAN FABREMARIO MAURONER, Vienna, Salzburg; ROKNI HAERIZADEHISABELLE VAN DEN EYNDE, Dubai; DAVID HAINESUPSTREAM, Amsterdam; GARY KUEHNHÄUSLER, Zurich, Munich, Lustenau; LUCIA NOGUEIRAANTHONY REYNOLDS, London; DANIEL OTEROSKETCH, Bogotà; TONY OURSLERIN ARCO, Torino; SEB PATANEFONTI, Napoli; FERDINAND PENKERDANIEL MARZONA, Berlin + NÄCHST ST. STEPHAN ROSEMARIE SCHWARZWÄLDER, Vienna; WILFREDO PRIETONOGUERAS BLANCHARD, Barcelona, Madrid; JORGE QUEIROZ3+1, Lisbon; CAMILO RESTREPOSTEVE TURNER, Los Angeles; NICOLAS ROBBIOVERMELHO, Sao Paulo; ANDREA ROMANOVISTAMARE, Pescara; SUSANNE S.D. THEMLITZÁNGELES BAÑOS, Badajoz; JULIÃO SARMENTOGIORGIO PERSANO, Torino 
 
 
Editions & Publishing 
ARCHIPELAGO PROJECTS, London; COLOPHONARTE, Belluno; DERBYLIUS, Milano; EDITALIA, Roma; JOHAN&LEVI, Milano; L'ARENGARIO S.B., Gussago; MARTINCIGH, Udine; MILANO STYLE ART, Milano; DANILO MONTANARI, Ravenna; STUDIO MONTESPECCHIO, Montespecchio
 
 
Magazine
ARTE CAIRO, Milano; ARTE E CRITICA, Roma; ARTFORUM INTERNATIONAL, New York; ART REVIEW, London; ARTRIBUNE, Roma; CURA., Roma, EXIBART, Roma; FLASH ART / FLASH ART INTERNATIONAL, Milano; FRIEZE MAGAZINE, London; IL GIORNALE DELL'ARTE, Torino; LOOK LATERAL, Mantova; CONTEMPORARY LYNX MAGAZINE, London; MOUSSE, Milano; L'OFFICIEL, Milano; SEGNO, Pescara
 
 
Bookshop
LIBRERIE CORRAINI
, Mantova
 

ARTISSIMA 2017
Internazionale d’Arte Contemporanea
3-4-5 novembre 2017
OVAL – Lingotto Fiere
 
 
Opening: 2 novembre 2017    
Anteprima stampa dalle ore 12.00
Anteprima collezionisti dalle ore 12.00 (su invito)
Inaugurazione ore 18.00-21.00 (su invito) 
 
Apertura al pubblico: 3-4-5 novembre 2017
ore 12.00-20.00
 
Biglietti: 
Intero: € 15,00
Ridotto: € 10,00 *
Abbonamento 3 giorni: € 30,00
* Ragazzi 12-18 anni. Over 65. Studenti universitari su presentazione del libretto universitario. Militari in divisa. Biglietto ridotto su presentazione dell’abbonamento Torino Musei e della Torino Card dal 3 al 5 novembre. Ingresso gratuito per i disabili con accompagnatore.  
 
 
 
Facebook: Artissima Fair 
Twitter: @ArtissimaFair 
Instagram: ARTISSIMAFAIR 
Pinterest: Artissima 
Youtube: Artissima Fair  
#artissima #artissima2017 #followthepink
 
L’immagine e il progetto grafico di Artissima sono a cura dello Studio Sonnoli.
 
 
ACCREDITI STAMPA
A partire da domenica 1 ottobre 2017 sarà possibile accreditarsi ad Artissima utilizzando il form online disponibile sul sito della fiera, sino alle ore 12.00 di mercoledì 1 novembre 2017.
 
 
CONTATTI PER LA STAMPA
PCM STUDIO
Via Farini 70 | 20159 Milano
press@paolamanfredi.com   | t. 02 36769480
m. +39 335 5455539
Federica Farci | federica@paolamanfredi.com – m. +39 342 0515787
Clara Cervia | clara@paolamanfredi.com – m. +39 393 4695107
 
Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi