SiteLock

Album Primo Levi, Einaudi Editore, presentato alle Gallerie d’Italia

Presentato oggi alle Gallerie d'Italia di Intesa Sanpaolo, in piazza della Scala a Milano, il volume Album Primo Levi.
Un'iniziativa che conferma l’impegno della Banca a favore dei temi della cittadinanza e del ricordo della nostra storia continua per la Giornata della Memoria, a poche settimane dall’inaugurazione del MEIS, il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoà di Ferrara, la cui mostra inaugurale vede Intesa Sanpaolo tra i principali sostenitori.
Il volume Album Primo Levi, a cura di Roberta Mori e Domenico Scarpa, edito da Einaudi, di cui la Banca ha sostenuto la realizzazione, è stato presentato alla presenza del Presidente Emerito Giovanni Bazoli, che ha sottolineato lo storico impegno della Banca in tal senso, di cui è stato illustre protagonista l'ex presidente della Banca Commerciale Raffaele Mattioli. Sono intervenuti Walter Barberis, Presidente Giulio Einaudi editore; Michele Coppola, Direttore Arte, Cultura e Beni Storici Intesa Sanpaolo; Ernesto Ferrero, Presidente Centro Internazionale di Studi Primo Levi; Roberta Mori, Curatrice del libro; Domenico Scarpa, Curatore del libro, moderatore Matteo Fabiani, Responsabile Rapporti con i Media Intesa Sanpaolo. Elvio Annese ha letto alcuni bravi di Primo Levi.

Il sostegno al volume è un nuovo tassello che segue il ciclo di letture Trent’anni dopo. Primo Levi e le sue storie, voluto da Intesa Sanpaolo in omaggio al narratore, uomo di scienza e pensatore e realizzato al grattacielo di Torino nella primavera scorsa. Curato da Giulia Cogoli, ha visto l’interpretazione degli scritti di Levi da parte degli attori Gioele Dix, Sonia Bergamasco e Fabrizio Gifuni.

Dal progetto è nato un documentario di Sky Arte che racconta la vita e l’opera di un uomo che è stato lo straordinario testimone  del  momento più tragico del Novecento e che sarà  trasmesso  su  Sky  Arte,  sabato  27  gennaio alle ore 20,15.
Primo Levi e le sue storie. 30 anni dopo a cura di Arianna  Marelli, per la regia di Thierry Bertini, ricostruisce il clima e il dramma della Shoà attraverso le letture, interviste allo stesso Levi e l’uso di materiali d'archivio con interventi di Walter Cronkite, l'anchorman della CBS che fu corrispondente al processo di  Norimberga, Yakov Vinnichenko, uno dei primi soldati dell'Armata Rossa ad entrare ad Auschwitz, e Benjamin Ferencz, uno dei procuratori americani a Norimberga.
Si rinnova inoltre il sostegno di Intesa Sanpaolo al principale appuntamento milanese per la Giornata della  memoria, il concerto di sabato  27 gennaio, ore 20, presso il Conservatorio di Milano, promosso dall’Associazione Figli della Shoah, dal Conservatorio G. Verdi, dalla Comunità Ebraica di Milano, dalla Fondazione CDEC, dal Memoriale della Shoah di Milano e dal Comitato per la Foresta dei Giusti - Gariwo (ingresso libero fino ad esaurimento posti).


A trent'anni dalla scomparsa di Primo Levi, questo volume intende proporre al pubblico un originale ritratto, per testi e immagini, di una tra le figure più complesse della letteratura e della cultura del Novecento.

Né biografia né saggio monografico, l'Album Primo Levi si configura piuttosto come un film documentario steso su carta, data la rilevanza che vi assume il materiale iconografico, rappresentato da oltre 400 immagini in gran parte inedite, e da un graphic novel dell'artista Yosuke Taki, ispirato al racconto «Carbonio». Ed è sempre nel rapporto con la dimensione visiva che i testi contenuti nel volume trovano una specifica ragion d'essere: primi fra tutti quelli di Levi, che - in centinaia di citazioni tratte da scritti celebri, rari o del tutto ignoti - entrano in immediata comunicazione con le figure in una continua e sempre coerente alternanza di letteratura e cronaca, poesia in versi e testimonianza storica, invenzione fantastica e intervento pubblico. Il lavoro dei due curatori lega in una documentata trama narrativa ciascuno degli ampi quadri tematici in cui l'opera è suddivisa. Dedicate rispettivamente al mestiere di chimico, al rapporto con la montagna, all'esperienza del Lager, ai mondi della scrittura e della traduzione, e infine alle declinazioni del «fare» creativo - artistico o professionale -, le sezioni dell'Album sono completate da due appendici. La prima, topografica, presenta i luoghi essenziali nella vita di Primo Levi, a Torino e nel Piemonte - Valle d'Aosta; la seconda, in chiusura, è un riepilogo cronistorico per immagini.
L'opera di Primo Levi è come una costellazione, ricca di luci e profondità. Questo Album ne disegna gli addensamenti e ne esplora gli spazi. In ogni sua pagina le immagini, inedite per una quota notevole, si aprono su mondi sempre diversi: e dialogano con brani dello scrittore - notissimi o ignoti, ma sempre di icastica brevità - popolando di cose, personaggi, domande e pensieri questo libro. Un sottile filo narrativo accompagna il lettore aiutandolo a orientarsi tra i fatti. Al centro del discorso spiccano due nomi: «Auschwitz» e «Carbonio». Intorno al primo si concentrano l'esperienza del male estremo vissuto dall'umanità nel secolo scorso, e le riflessioni che Levi andò svolgendo da Se questo è un uomo a I sommersi e i salvati. Ispirate al secondo, le suggestive tavole di Yosuke Taki illustrano il racconto cosmico-visionario sulla nascita e sulle incessanti trasformazioni della vita posto a suggello del Sistema periodico. A corona di questo centro l'Album offre una rappresentazione articolata (e fitta di documenti, episodi e scritti inediti) di quattro azioni che costituiscono altrettanti pilastri dell'opera di Levi uomo e scrittore: l'atto del «Cucire molecole», essenza della sua professione di chimico, e quello del «Cucire parole», decisivo nel lavoro quotidiano del narratore, del creatore di linguaggi e dell'appassionato di giochi linguistici. E poi l'«Andare in montagna», coraggioso fino alla temerarietà nel ragazzo che amava sfidare la natura e che nel 1943 scelse di slancio la lotta partigiana in Valle d'Aosta. Infine, la pratica del «Pensare con le mani», così naturale per ogni essere umano, in primo luogo nell'agire lavorativo, eppure così generalmente trascurata dalla letteratura. Anche in questo l'Album si propone di mettere in risalto gli aspetti più originali dell'opera di Levi, qui considerato come un grande scrittore letto oramai in tutto il mondo, ma anche come un uomo di pensiero fra i più sensibili alla vita concreta del mondo di oggi.

Fabio Levi


Album Primo Levi
Curatori: Roberta Mori e Domenico Scarpa
Editore
: Einaudi 

Anno: 2017
Pagine: 352
Prezzo: €. 60,00
ISBN: 9788806235147


Gallerie d'Italia - Piazza Scala, 6 - Milano
ufficio Media Attività Istituzionali, Sociali e Culturali Tel. 02 87962641 - stampa@intesasanpaolo.com

Print Friendly, PDF & Email
(Visited 16 times, 1 visits today)
Condividi su:

I commenti sono chiusi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi