SiteLock

Affordable Art Fair, Superstudio Più, 26-28 gennaio 2018, Milano

Torna Affordable Art Fair, la fiera d’arte contemporanea giunta all’ottava edizione, in programma al Superstudio Più dal 26 al 28 gennaio 2018 (con inaugurazione il 25 su invito o con prevendita online), con 85 gallerie internazionali presenti. Grandi nomi dall’arte contemporanea e ultime tendenze fino ai 6.000 euro.
Le città che ospiteranno Affordable Art Fair quest’anno sono: Milano, Amsterdam, Bruxelles, Amburgo, Stoccolma, Londra, Bristol, New York, Hong Kong, Singapore.
Affordable Art Fair è un appuntamento di riferimento non solo per i collezionisti, ma anche per tutti coloro che sono interessati all’arte e vorrebbero acquistare un’opera a prezzi accessibili. Questa caratteristica si riflette nelle statistiche di acquisto della fiera: 1 visitatore ogni 8 acquista in fiera, e 1/5 degli acquirenti è al suo primo acquisto di opere d’arte.
Dal 2017 è inoltre disponibile il sito di e-commerce firmato Affordable Art Fair: arte accessibile tutto l’anno!
Nel 2017 l’edizione italiana di Affordable Art Fair ha accolto oltre 13.000 visitatori e ha registrato una vendita di opere d’arte per un valore che ha superato 1.400.000 euro.
Emma Amato, Lead Global di Affordable Art Fair, spiega l'immagine che rappresenta l'evento, del fotografo londinese John Wright: “ costruita attorno ad un’opera di Annabelle Marquis (Galleria Arteria) e mostra un interno che magicamente prende vita proprio attraverso l’arte. L’elegante raffinatezza dell’opera di Annabelle si ritrova in ogni dettaglio della stanza, dagli arredi eleganti, all’ambiente di ispirazione mid-century, alla sontuosa palette di colori”.

LIVING WITH ART - Vivere con l’arte, il tema dell’edizione 2018, racchiude l’anima di Affordable Art Fair. Non la classica fiera. Affordable Art Fair vuole essere un momento di incontro, di scambio, di ricerca e di condivisione delle ultime tendenze dell’arte contemporanea.
85 le gallerie presenti all'edizione milanese: 50% gallerie straniere, 30% gallerie di Milano e 20% provenienti dal resto del territorio nazionale.
Francia, Spagna, Canada e Giappone sono solo alcuni dei paesi presenti.
Per la prima volta a Milano la Galleria ArtBlue di Singapore presenta le opere dei più quotati nomi vietnamiti, tra cui Phuong Quoc Tri, artista figurativo i cui lavori raccontano storie che esprimono desiderio, resistenza alle avversità o incertezza per un destino ignoto.

In mostra le opere di calligrafia della Galleria Kitai Kikaku di Tokyo con i lavori di Mizuho Koyama, tra la calligrafia tradizionale giapponese, poesia e street art.
Dalla Francia arriva Galerie Le Container di Marsiglia - la galleria  ha sede in un vero e proprio container e può essere considerata un’opera d’arte essa stessa - specializzata in urban art, presenta Monsieur Chat, famoso a livello internazionale per aver creato il gatto giallo che “cammina” sui muri di mezza Europa.
New entry dal Canada, Artêria Gallery stupisce con le tecniche di artisti come Hugo Cantin, che utilizza i fotogrammi di vecchi film nelle sue opere.
La spagnola Galleria 3 Punts, tra le migliori di Barcellona, propone invece degli artisti plastici, iperrealistici ad alto tasso ironico, come Gerard Mas, con le sue sculture iperealiste, Alejandro Monge o Samuel Salcedo.
La fiera presenta un importante focus sulle gallerie milanesi con la sezione speciale Milano Contemporary, alla scoperta di artisti e tendenze di una delle capitali del contemporaneo, come la galleria milanese Maroncelli 12 porta in fiera Dan Miller, artista californiano di fama mondiale presente anche alla 57esima edizione della Biennale di VeneziaLe pitture trompe-l'oeil di Tommy TC Carlsson (Galleri Final), alle installazioni minimal di Giovanna Strada (ESH Gallery).

Angelica Gatto ed Emanuele Riccomi, giovani curatori provenienti da CAMPO, il corso per curatori promosso dalla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo in collaborazione con Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, hanno individuato i giovani artisti presenti nello spazio Young Talents, il progetto dedicato alle promesse dell’arte contemporanea.
Oltre ai giovani i grandi nomi, dalla pop art giapponese con Takashi Murakami, alla street art con Mr Brainwash, fino alle opere di Maurizio Galimberti in collaborazione con Christo (Deodato Arte), e alle serigrafie di Michelangelo Pistoletto.
Nel programma, un ciclo di talk dedicato al tema LIVING WITH ART: se è vero che si sceglie l’opera di cui ci si innamora, è il momento della scoperta della vita insieme - dal restauro allo sviluppo della collezione, tra art advisory e interiors. Open Care porta in fiera i propri esperti che racconteranno in maniera facile e interessante anche il lato più economico del sistema arte.



Altri appuntamenti giornalieri sull’immagine contemporanea - un modo alternativo di intendere la fotografia - saranno curati da Francesca Marani (co-curatrice del Photo Vogue Festival).
FREEDA, il progetto editoriale digitale che celebra l’identità della nuova generazione di donne, è l’ospite speciale del venerdì sera.
Non mancano i momenti di “gioco” per adulti e bambini, con workshop in cui sperimentare qualche particolare tecnica in compagnia di un artista, partecipando alla creazione di un’opera d’arte collettiva.
Allo Spazio Bimbi, durante tutte le giornate della fiera, l’associazione “Sul Filo dell’Arte” organizza laboratori di knitting per tutta la famiglia. Omaggi alle più celebri opere di artisti del calibro di Damien Hirst, Keith Haring, Picasso e tanti altri prendono vita a colpi di tricot e crochet.
Tra le novità dedicate ai più piccoli l’Happy Hour Kids, a partire dalla giornata del venerdì. 

VENERDI
TALKS
 
Alle 15.30, l'appuntamento giornaliero sull'Immagine Contemporanea curato da Francesca Marani: Ilaria Speri, Zoe De Luca, Francesca Seravalle e Federica Chiocchetti ci insegnano a Lavorare con la immagini
Alle 17.30, Conservare l'arte contemporanea con Isabella Villafranca Soissons
Direttrice del Dipartimento di Conservazione e Restauro di Open Care.
WORKSHOP
con lo street artist Ale Puro, in collaborazione con Il Melograno Art Gallery e The Outartlet Gallery
SPECIAL EVENT
sulla creatività e new media presentato da FREEDA.

SABATO
TALKS 
Alle 15.30, Appunti per una storia sulla mobile photography con Irene Alison
Alle 17.30, Dalla vita domestica alla valorizzazione della collezione con l' Avv. Claudio Palmigiano, board memember di ACACIA.
WORKSHOP sulla tecnica del collage con l'artista Francesca Lupo in collaborazione con Liberty Gallery.
PERFORMANCE live della street artist La Pupazza in collaborazione con Pisacane Arte e 958 Santero.

DOMENICA
TALKS 
Alle 15.30, See the story con Alessia Glaviano e Franco Pagetti
Alle 17.30, Art&Finance Report, presentato da Deloitte.
WORKSHOP sulla realizzazione di un'opera in chiave glitch con Michela Gioachin, in collaborazione con Expart Studio&Gallery.
PERFORMANCE live di Loris Dogana in collaborazione con Pisacane Arte.


AFFORDABLE ART FAIR MILANO
Dal 26 al 28 gennaio 2018
(Opening su invito o con prevendita online giovedì 25 gennaio)

Orari: Giovedì 25 Gennaio 2018 (Inaugurazione (solo invito o prenotazione online) 18.00 - 22.00
Venerdì 26 Gennaio 2018: 11.00 - 21.00
Sabato 27 Gennaio 2018: 11.00 - 21.00
Domenica 28 Gennaio 2018: 11.00 - 20.00
Informazioni: T. +39 049 657 401 - italy@affordableartfair.com -  www.affordableartfair.com - www.facebook.com/AAFMilano
Ufficio Stampa e PR: MN ITALIA - Viviana Pepe: viviana.pepe@mnitalia.com - T. 02 89015519 - M. 346 6600299; Stefania Previte: stefania.previte@mnholding.com - T. 02 89015519 - M: 347 7148113

Superstudio Più
Via Tortona 27
20144 Milano

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
(Visited 103 times, 1 visits today)
Condividi su:

I commenti sono chiusi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi