Black Light Art: la luce che colora il buio, Spazio Espositivo – Palazzo Lombardia, Milano

Dal 12 maggio al 10 giugno 2017


La luce nera, affascinante ossimoro, non serve per illuminare in modo convenzionale ma si utilizza per far apparire in modo diverso gli oggetti o lo spazio circostante, sia per scopi pratici che in ambito artistico.
Black Light Art: la luce che colora il buio tratta la luce nera come medium espressivo in grado di coinvolgere lo spettatore in una innovativa esperienza sensoriale, dove la realtà appare con aspetto insoliti. Ambienti dinamicamente illuminati con luce bianca e luce nera in gradazioni diverse, permetteranno alle opere esposte di vestirsi di colori, forme e spazialità sorprendenti.

Il Team e gli Artisti

Black Light Art: la luce che colora il buio, che vede la partecipazione di sedici artisti, si terrà fino al 10 giugno nello Spazio Espositivo di Palazzo Lombardia a Milano.
Curatori dell’evento sono Gisella Gellini, docente del corso di Light Art e Design della Luce presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano e Fabio Agrifoglio, presidente della Fondazione Mario Agrifoglio. L’allestimento e il lighting design sono stati affidati a Domenico Nicolamarino, docente di lighting design all’Accademia di Brera, Gianni Forcolini, docente di lighting design alla Scuola del Design del Politecnico di Milano e a Gaetano Corica.

Oltre a Mario Agrifoglio, sono presenti gli artisti Nino ed Emanuele Alfieri, Alessio Ancillai, Carlo Bernardini, LeoNilde Carabba, Claudio Sek De Luca, Nicola Evangelisti, Giulio De Mitri, Maria Cristiana Fioretti, Daniela Forcella, Federica Marangoni, Yari Miele, Marco Nereo Rotelli, Sebastiano Romano, Olga Serezhina.

Il percorso espositivo è accompagnato da musiche composte dal maestro Irlando Danieli, ispirate al tema della mostra e gentilmente concesse dalla Prof.ssa Maria Proja de Santis di Caleidoscopio, Como.
Black Light Art: la luce che colora il buio ha ottenuto il supporto della Regione Lombardia che ha gentilmente concesso lo Spazio Espositivo, dell’Accademia di Brera, di Banca Mediolanum, di Billy Boy Editore e di Microsys, nonché il patrocinio della Scuola del Design – Politecnico di Milano.

Eventi collaterali
Per approfondire il tema luce e spazio con particolare riferimento alla Black Light il 12 maggio si è svolta all’Accademia di Brera, nella Sala Napoleonica, una giornata di studio dal titolo Risonanze Luminose. Organizzata da Domenico Nicolamarino, con la partecipazione di esperti del settore, fra cui il fisico Nicola Ludwig, docente all’Università Statale di Milano; Renata Pompas dell’Istituto Nazionale del Colore; Rosaria Mencarelli, Direttrice del Museo Nazionale del Ducato di Spoleto; Claudia Bottini, storica e critica dell’arte. A condurre il dibattito il giornalista Silvano Oldani, Direttore della rivista Luce.

Black Light Art: la luce che colora il buio inoltre appoggia attivamente Lightquake 2017, un evento ideato da Rosaria Mencarelli per la raccolta fondi a favore del restauro di una serie di opere danneggiate dal recente terremoto nell’Italia Centrale. Tra le varie iniziative di supporto è stato attivato a febbraio un crowdfunding, tramite la piattaforma STARTEED, al link https://valorecultCura.starteed.com/it/lightquake.

Mostra itinerante

Black Light Art, la luce che colora il buio è concepita come mostra itinerante, dopo l’evento in Regione Lombardia si sposterà in autunno a Padova, in una location di Banca Mediolanum e a dicembre presso la sede del museo della Rocca Albornoz di Spoleto. Altre tappe verranno comunicate nei prossimi mesi.


Black light, a fascinating oxymoron, it’s not meant for lighting in the usual way but for giving a different look to the objects or the surrounding space, either for practical needs or artistic implementations.
Black Light Art: la luce che colora il buio will be dealing with black light as expressive medium able to engage the viewer into an innovative sensorial experience, where reality will be appearing under an unusual look. Spaces lighted up dynamically by white and black light of variable intensities will clad the exhibited works with surprising colours, shapes, spatial dimensions.
Team and Artists
Black Light Art: la luce che colora il buio, due to feature sixteeen artists, will take place from 12 May until 10 June in the Exhibition Hall of Palazzo Lombardia, Milan, Italy.
The curators are Gisella Gellini, teacher at the “Light Art and Light Design” course of the Milan’s Polytechnic School of Design, and Fabio Agriforglio, chairman of Fondazione Mario Agrifoglio. The setting up and lighting design have been entrusted to Domenico Nicolamarino, teacher of Lighting Design at Brera Academy, together with Gianni Forcolini, teacher of Lighting Design at Milan’s Polytechnic School of Design, the young Gaetano Corica.
In addition to Mario Agrifoglio, the event will be showing the artists Nino and Emanuele Alfieri, Alessio Ancillai, Carlo Bernardini, LeoNilde Carabba, Claudio Sek De Luca, Nicola Evangelisti, Giulio De Mitri, Maria Cristiana Fioretti, Daniela Forcella, Federica Marangoni, Yari Miele, Marco Nereo Rotelli, Sebastiano Romano, Olga Serezhina.
The exhibition path will be accompanied by a music, courtesy Prof.ssa Maria Proja de Santis of Caleidoscopio (Como), composed by Maestro Irlando Danieli and inspired by the exhibition topic.
Black Light Art: la luce che colora il buio obtained the endorsement by Lombardy Region that kindly made available the location; Banca Mediolanum; Billy Boy Editore; Microsys; Milan’s Polytechnic School of Design.
Collateral Events
With the aim of deepening the light and space topics, with a special reference to Black Light, it will take place on 12 May at Brera Academy a theme day under the headline Risonanze Luminose. Organised by Domenico Nicolamarino, it will be attended by experts of the sector, such as the physician Nicola Ludwig, teacher at the Università Statale of Milan; Renata Pompas, from the Istituto Nazionale del Colore; Rosaria Mencarelli, Director of Museo Nazionale del Ducato, Spoleto; Claudia Bottini, historian and art critic. As moderator of the debate there will be Silvano Oldani, Editor of the Luce magazine.
Moreover, Black Light Art: la luce che colora il buio endorses Lightquake 2017, an event born from an idea of Rosaria Mencarelli for raising funds in favour of the restoration of a number of works of art damaged by the recent earthquake in Central Italy.
For that purpose, among the many supporting activities, on February got started a crowdfunding through STARTEED, a platform specialised in such activities, at https://valorecultCura.starteed.com/it/lightquake.
A traveling exhibition
Black Light Art, la luce che colora il buio is devised as traveling exhibition. After Regione Lombardia, in autumn it is due in Padua, at a Banca Mediolanum location and then in December at the Museum of Rocca Albornoz of Spoleto. Other locations will be established in the next months.


Black Light Art: la luce che colora il buio
Dal
12 maggio al 10 giugno 2017

Orario: dalle 13.00 alle 19.00 – dal lunedì al venerdì
Ingresso: libero
Progetto a cura di: Gisella Gellini e Fabio Agrifoglio
In collaborazione con: la Fondazione Mario Agrifoglio e LIGHTQUAKE 2017 – ROCCA ALBORNOZ, SPOLETO

http://milano.blacklightart.org – FB: @BlackLightEventi
Ufficio Stampa 
Milano: Clara Lovisetti, press@blacklight.org – cell. 3355448718

Umbria: LIGHTQUAKE 2017 – Federica Cesarini: federicacesarini56@gmail.com – cell. 339 336959

Spazio Espositivo – Palazzo Lombardia
via Galvani 27
20124 Milano

Condividi su:

I commenti sono chiusi